Formazione / EventiTMC

Business Travel Show: “Il 28% delle aziende cambia Tmc dopo il Covid-19”

  

Un nuovo studio, condotto dal Business Travel Show e basato su un campione di 313 travel manager, mette in luce che oltre un quarto ha cambiato Tmc negli ultimi 12 mesi di Covid-19.

Non solo: un ulteriore 36% ha intenzione di sostituirla entro l’estate 2022.

Business Travel Show 2021 a Londra: confermata l’edizione in presenza.

Queste decisioni – fanno capire gli esperti dell’evento dedicato ai viaggi d’affari – sembrano prese in modalità “playing musical chairs“. Metaforicamente, in modo confuso e molto rapido.

Secondo il sondaggio, la motivazione principale è legata alla mancanza di un supporto sufficiente da parte della travel management company durante il periodo di piena pandemia (52%).

Quasi il 30% ha invece risposto che il periodo l’assenza di viaggi ha dato loro modo di rivalutare i rapporti coi loro fornitori.

Le altre motivazioni sono state:

  • Necessità di tagliare i costi (5%)
  • Ricerca di una Tmc con una tecnologia migliore rispetto a quella che avevano (5%)
  • Un supporto per il Covid-19 migliore per i viaggiatori (5%)
  • Dubbi sulla prospettiva di sviluppo e consolidamento della Tmc (3%)

Come nel gioco delle sedie, Louis Magliaro, Executive VP di Btn Group, sottolinea di come sia necessario che quelle Tmc che non stanno beneficiando dei cambiamenti, si impegnino a capire quale sia la richiesta del mercato, in modo da non rimanere “in piedi”.

Le richieste che sono state fatte sono fondamentalmente legate alla necessità di duty of care, di una maggiore capacità tecnologica, di un supporto pandemico e di risparmio in termini monetari.

«Una volta che torneremo a viaggiare, le agenzie che hanno avuto successo in questo periodo vedranno i frutti del loro lavoro e realizzeranno davvero le loro vittorie», conclude Magliaro.

Il Business Travel Show a Londra: un’opportunità per le Tmc dopo il Covid-19

Il Business Travel Show 2021 che si svolge da domani all’Excel di Londra in presenza ospiterà più di 125 fornitori globali nel business travel.

Tra le varie Tmc ci saranno American Express Gbt, Egencia, Clarity, Fcm, Omega world travel. A loro si affiancheranno i travel manager di aziende come Accenture, Harrods, Barclays, Siemens, Sky e Hsbc. La partecipazione per coloro che gestiscono una spesa di viaggi oltre il milione di sterline all’anno è gratuita, con la formula di “hosted buyer”.

In questo modo, gli attori del mercato dei viaggi di affari hanno modo di incontrarsi, finalmente, faccia a faccia, scambiando idee e proposte e instaurando relazioni.

Ti potrebbe interessare anche: “Business Travel Show 2021. Quanto è importante la sostenibilità oggi?”

Regno Unito viaggi internazionali 4 ottobre
Precedente

Regno Unito: dal 4 ottobre cambiano le regole per i viaggi internazionali

Vet Italian Mission Awards 2021
Successivo

Tutti i premi del Gruppo Uvet a Italian Mission Awards 2021