MissiOnewsTrasporti

La mobilità elettrica di Hertz tra 100.000 Tesla e Fiat 500 anni ’60

  

La mobilità elettrica di Hertz vira decisa verso Tesla. Il gruppo di rent a car nato nel 1918 ha siglato un ordine da 100.000 auto a emissioni zero del costruttore californiano.

Un ordine “monster” come si sono affrettati a dire oltre Atlantico. Anzi: il più grande ordine di auto elettriche mai effettuato nella peraltro breve storia di questo segmento. Il valore è di oltre 4 miliardi di dollari, con vetture in arrivo gradualmente già a partire dal mese prossimo.

Le Tesla Model 3 saranno disponibili negli Stati Uniti e in alcune città europee. Alla fine dell’anno prossimo, con l’arrivo di tutte le unità, la mobilità elettrica di Hertz raggiungerà livelli significativi. Infatti circa il 20% del parco sarà a emissioni zero.

Intanto, a Wall Street i titoli Hertz e Tesla sono saliti di percentuali importanti: del 13% e tra il 7 e il 9%. Secondo gli addetti ai lavori, il boom si deve associare alla ripresa del business travel negli Stati Uniti.

La mobilità elettrica di Hertz in Italia

Anche nella Penisola, Hertz ha lanciato alcune novità destinate al noleggio a breve termine. In questo caso le auto elettriche hanno un ruolo chiave, anche se non preponderante.

Il primo nuovo prodotto è la Fiat 500 “Carlo” Icon-e, frutto della partnership con Garage Italia. Un’auto che nasce dal restauro delle Cinquecento degli anni ’60, che diventano ecologiche attraverso l’adozione di un’unità elettrica sviluppata da Newtron Group, partner nel progetto di retrofit.

Come noto, Garage Italia è un’azienda creativa che reinventa le auto su misura, per aziende e clienti privati.

Alla “Carlo” si affianca la Abarth 595 Turismo K-Hertz, realizzata in edizione limitata. E’ dotata di un kit di ibridizzazione con conseguente conversione alla tecnologia mild hybrid, che non ne modifica coppia e potenza massima del modello Abarth originale.

«In questo caso, la mobilità elettrica di Hertz con le “vecchie” Fiat 500 riportate in auge da Garage Italia avrà autonomia di 120 km. Questa, infatti, è la distanza massima che con una sola ricarica possono coprire le vetture. La velocità massima? Di 85 km/h regolata elettronicamente». Così Massimiliano Archiapatti, direttore generale e amministratore delegato di Hertz Italia

Entrambi i modelli saranno inizialmente disponibili a Milano, Torino, Bologna, Firenze e Roma. Con la possibilità di vedersela consegnare in hotel o dove si vuole.

Leggi di Hertz Italia che per il secondo anno di seguito vince a Italian Mission Awards

Mobilità elettrica di Hertz

La Abarth 595 Turismo

L’andamento del rent a car di Hertz Italia

Ma come sta andando il settore dell’autonoleggio per Hertz Italia? «Nel 2021 decisamente meglio che nel 2020. Ma ancora non siamo sui livelli del 2019» spiega il  manager.

«La ripresa si è avuta prima col turismo nazionale, poi con quello europeo. E finalmente anche con gli statunitensi. In questo momento, con l’epidemia quasi sotto controllo, vediamo delle buone prenotazioni per fine anno. Dato che il Pil cresce, anche il noleggio auto ne trae vantaggio, secondo una consolidata correlazione».

Un meccanismo più o meno consueto: «Quando il Pil cresce, il noleggio cresce in rapporto 1 a 1. Ossia con lo stesso incremento percentuale. Quando il Pil decresce, il rapporto è 1 a 3. Ciò vol dire che il calo percentuale è 3 volte tanto».

Ritornando alla mobilità elettrica di Hertz, per completare il servizio dedicato alle Fiat 500 Carlo Icon-e, sono disponibili due applicazioni: EVway e Nextcharge. Registrandosi, il driver accede ad una mappa con le principali informazioni sui punti di ricarica.

Sul proprio cellulare si può vedere dove si trovano, quali siano le loro caratteristiche e se sono disponibili. Una volta selezionato il punto utile si avvia il processo di ricarica dallo smartphone.

«Sono contento e soddisfatto che siamo riusciti a caratterizzare la seconda parte del 2021 con queste novità esclusive che i nostri partner di Garage Italia hanno realizzato. Vogliamo dare un segnale importante a chi ci sceglie, trasmettendo il nostro entusiasmo in maniera tangibile».

Leggi dell’accordo tra Hertz e Targa Telematics per il recupero delle auto rubate

Itabus Enjoy partnership sostenibilità
Precedente

Partnership sulla sostenibilità: parti con Itabus e guidi Enjoy

Ordinanza rientro estero 15 dicembre
Successivo

Ordinanza rientro viaggi estero del 22 ottobre, valida sino al 15 dicembre