Senza categoria

Hertz Italia vince a Ima per i prodotti business nel rent a car

  

Hertz Italia vince a Ima il premio che la riconferma “Migliore società di autonoleggio per i viaggiatori di affari”. Per la terza volta in assoluto e il secondo anno di seguito.

Il riconoscimento è stato conferito in occasione dell’8ª edizione degli Italian Mission Awards, il premio per il settore dei viaggi d’affari organizzato da questa casa editrice. A ritirare l’award, Massimiliano Archiapatti direttore generale e amministratore delegato di Hertz Italia.

Ima è suddiviso in queste macro categorie.

La giuria ha assegnato a Hertz Italia il premio 2021 con la seguente motivazione: “Per la presenza capillare in Italia e nel mondo, per l’ampia flotta in grado di rispondere a tutte le esigenze e per gli interessanti servizi a disposizione della clientela corporate”.

Leggi di Hertz, che negli Usa esce dalla procedura “Chapter 11”

Hertz Italia vince a Ima, il commento del Ceo Archiapatti

Il settore del business travel è un target molto importante per la filiale italiana del noleggiatre statunitense, che studia prodotti specifici tenendo in considerazione le esigenze dei viaggiatori d’affari. Come la flessibilità.

A questo proposito, Hertz ha messo a punto politiche di cancellazione e prodotti mirati come Drive & Pay. Questo è studiato per coloro che fanno dell’auto un utilizzo molto funzionale e per tratte brevi con pagamento in base ai chilometri percorsi.

Hertz Italia vince a Ima anche per quanto messo in campo durante l’emergenza Covid.

A iniziare da Gold Standard Clean, un protocollo di sanificazione delle auto, aggiuntivo alla normale pulizia. Ultimo in ordine di arrivo è poi Hertz My Business, programma er Pmi e partite Iva.

Dedicato a tutto lo staff il commento del Ceo, Massimiliano Archiapatti. «Salgo su questo palco a rappresentare tutta la squadra Hertz che per la terza volta viene premiata per la passione, l’impegno, la dedizione, la compattezza e la grandissima forza che ha dimostrato. Questo importante riconoscimento conferma l’apprezzamento dal settore dei viaggi d’affari».

Italian Mission Awards 2021 ha posto l’accento sull’importanza di un servizio esclusivo, personalizzato e incentrato sulla cura del cliente e sull’attenzione ai suoi bisogni.

Leggi della vittoria Hertz Italia a Ima 2020

Indagine di Hertz e Touring Club sulle vacanze degli italiani

Una recente indagine condotta insieme al Centro Studi del Touring Club Italiano ha indagato sulle vacanze dei nostri connazionali.

Come sono andate nella seconda estate di pandemia? Lo studio è stato condotto sulla community del Tci, composta da oltre 300mila persone. Ebbene, il 94% dei rispondenti – contro il 90% nel 2020 – ha fatto almeno una vacanza tra giugno e oggi.

Come lo scorso anno si sono scelte mete più vicine al luogo di residenza (68%) e si sono adottati comportamenti più accorti per ridurre il rischio di contagio.

Fra questi ultimi, meno eventi e musei rispetto al periodo pre-pandemia (55%), preferenza per destinazioni poco note e meno affollate (55%), frequenza meno assidua di bar e ristoranti (50%).

Negli ultimi due anni si è rafforzato il trend delle vacanze in patria. Infatti, il 91% ha scelto una destinazione domestica rispetto a una quota residuale (9%) che è andata in Europa. Le Regioni più frequentate? Trentino-Alto Adige (14%), Toscana (11%) e Puglia (10%) che quest’anno ha distanziato la Sardegna (8%).

Visita la sezione business di Hertz.it

Le auto a noleggio, preferenza per le vetture “senza fronzoli”

Interessanti anche le scelte attuate dai residenti nel Nord Italia, tradizionalmente i “motori” dei flussi turistici domestici.

Le preferenze per i viaggi in Lombardia, Piemonte e Veneto sono ancora più elevate rispetto al 2019. All’estero, pur con numeri contenuti, c’è stata una forte polarizzazione su Francia (23%), Grecia (22%), Spagna (10%) e Croazia (8%).

Nonostante la predilezione del mezzo proprio, i vacanzieri hanno confermato l’interesse verso il noleggio auto a breve termine (68%: possibili più risposte). Anche per l’estate 2021, si è affermata la preferenza dei siti web delle compagnie (51%) per acquistare il servizio rispetto a quelli dei comparatori (32%). Meno rilevante il ricorso alle agenzie di noleggio sul territorio (16%).

Per quanto riguarda la tipologia di auto noleggiata, la quasi totalità (89%) ha scelto veicoli con dotazione standard senza particolari optional. Il l 66% ha optato per i chilometri illimitati. Il 59% chiede la possibilità di stipulare assicurazioni addizionali. Minor interesse, invece, per il wi-fi (4%).

Le strutture ricettive? Hotel e villaggi (41%) sono in crescita rispetto al 2020, ma non sono ancora tornati ai livelli pre-pandemia. Stazionaria la richiesta di appartamenti in affitto e calo di seconde case (15%) così come quelle di parenti e amici (5%).

Per finire un cenno al Green pass: per la stragrande maggioranza del pubblico del Touring Club Italiano (89%) è uno strumento utile al ritorno alla normalità.

Scopri tutti i invicitori a Ima 2021

Air France Klm flessibilità biglietti
Precedente

Air France e KLM estendono le misure di flessibilità dei biglietti aerei

Regno Unito viaggi internazionali 4 ottobre
Successivo

Regno Unito: dal 4 ottobre cambiano le regole per i viaggi internazionali