ABB E-mobility: inaugurato il nuovo sito produttivo di colonnine in Italia

È stato inaugurato a San Giovanni Valdarno, in provincia di Arezzo, il nuovo sito produttivo di Abb E-mobility. L’investimento è stato di 30 milioni di dollari per un’area di 16.000 m²  dove lavorano 500 persone. Una struttura, la più grande del suo genere in Italia, che ha l’obiettivo di realizzare infrastrutture di ricarica in corrente continua (DC) con un piano di produzione fissato a 10.000 colonnine/anno.

[Potrebbe interessarti sapere dove sono le Colonnine ricarica auto gratis]

Colonnine di ricarica ABB

ABB E-mobility: test, ricerca e sviluppo

La capacità produttiva viene quindi raddoppiata grazie alle sette linee di produzione installate e le colonnine vengono severamente “testate” nelle 15 aree test che simulano oltre 400 sessioni di ricarica al giorno.

In uno spazio di 3.200 m² dedicato alla ricerca e sviluppo sono circa 70 i dipendenti che si dedicano all’implementazione di soluzioni innovative, nuovi software e strumenti di gestione del ciclo di vita del prodotto, per integrare le attività R&D con la produzione.

ABB E-mobility: sostenibilità a 360°

L’obiettivo green dell’azienda è totale, tanto che si aspira a ottenere la certificazione “gold level Leed“.

Si tratta di uno standard indipendente che viene riconosciuto a livello mondiale per la progettazione, costruzione e gestione di edifici eco-compatibili.

La nuova struttura di Abb E-mobility ha la capacità di raccogliere l’acqua piovana per usarla nell’irrigazione, riciclare al 100% gli scarti di produzione e utilizzare energia esclusivamente da fonte rinnovabile grazie all’impianto fotovoltaico da 720 MWh; riducendo di 338 tonnellate/anno le emissioni di CO2.

La piattaforma Abb Ability Energy e Asset Manager aiuta, poi, a monitorare e gestire oltre 9.000 dispositivi per ottimizzare la distribuzione elettrica del sito per la regolazione termica, l’illuminazione e le unità di trattamento dell’aria. Così si risparmia circa il 60% di energia rispetto alle soluzioni tradizionali.

La flotta aziendale di ABB conta circa 1.000 veicoli e la stessa azienda lavora in prima persona per la conversione della flotta da motori a combustione a motori elettrici entro il 2030. Una transizione tecnologica che viene gestita assieme al personale, ma che coinvolge anche grandi clienti come Amazon che sta elettrificando tutta la flotta italiana e spagnola.

Il taglio del nastro durante l’inaugurazione del sito ABB

Le dichiarazioni dei protagonisti

L’amministratore delegato di Abb E-Mobility e Global Abb E-mobility Division Operations & Service Manager, Francesco Menucci, ha dichiarato: «Il nuovo sito, frutto di un importante investimento, incrementerà la capacità produttiva, ma soprattutto darà ulteriore slancio alle nostre attività di ricerca e sviluppo, assicurandoci il consolidamento della nostra reputazione di leader mondiale nelle soluzioni di ricarica per veicoli elettrici. Lavoriamo per portare soluzioni di mobilità elettrica per un presente e un futuro sempre più sostenibili».

Orgoglioso di ospitare il progetto il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, che commenta: «Nell’eccellenza globale del sito a San Giovanni Valdarno c’è una scommessa che parla al mondo: l’innovazione del mercato della mobilità». Ha poi concluso: «La progettazione e produzione di sistemi per veicoli elettrici, fra cui il sistema Terra 360 per la ricarica dei veicoli, sono la sintesi quasi leonardiana di ciò che in Toscana s’intende per ‘ingegno’ e ricerca al servizio dello sviluppo».

Il commento del sindaco di San Giovanni Valdarno, Valentina Vadi: «Il nuovo insediamento produttivo sarà un centro di eccellenza mondiale nell’ambito della mobilità sostenibile. L’inaugurazione dello stabilimento costituisce un momento storico per San Giovanni ed apre una stagione nuova per la nostra città ed un’opportunità di crescita economica, sociale e culturale importante».