AutoStudi/Sondaggi

Il mercato auto ad agosto 2020 decreta il flop degli incentivi statali

Il mercato ad agosto 2020 strappa un pareggio rispetto al 2019. Sono state immatricolate 98.911 unità tra passenger car e Lcv, incluse le importazioni parallele. Il commento degli analisti è impietoso: chi si aspettava un ritorno al segno più grazie agli incentivi statali è rimasto deluso. Al contrario, negli altri Paesi europei (Germania, Francia e Spagna), l’entrata in vigore degli ecobonus ha dato una vera boccata d’ossigeno al comparto automotive.

Dopo 8 mesi, le vendite mostrano una contrazione del 38,83%.

Sono state immatricolate 812.179 automobili rispetto alle 1.327.706 del 2019. Mancano quindi all’appello ben 515.527 unità. Nell’ambito dei veicoli commerciali leggeri, il risultato del 2020 è ugualmente grave. La contrazione è del 28,63%, con un volume di immatricolazioni di 81.494 unità a fronte delle 114.170 del periodo gennaio-agosto 2019.

Approfondisci sui dati di luglio.

Mercato auto ad agosto 2020, i canali

Guardando da vicino il comparto business delle vendite dirette alle aziende, non va così male.

Dataforce Italia indica un +13,06%. Il noleggio a lungo termine flette del 2,95% sull’agosto 2019, perdendo 300 nuove targhe. Il settore dei noleggi a breve termine rimane stabile nel confronto annuale.

Intanto gli incentivi statali vanno verso l’esaurimento, per i modelli diesel e benzina. Anche il rimpinguo dei fondi avvenuto con il Decreto Agosto non è bastato per le vetture più richieste, cioè quelle con motorizzazioni tradizionali. Perciò le prenotazioni degli ecobonus sono bloccati fino al 1° settembre. Per questa data, si prevede un click day durante il quale registrare i contratti di vendita/acquisto realizzati da metà agosto in poi.

Commenta Salvatore Saladino, country manager di Dataforce Italia: «Sperava il Governo lanciando gli incentivi nel mese più fiacco dell’anno di far squillare le trombe e invece case auto e concessionarie hanno più che dimezzato le km0 (stupidamente non incentivate in modo trasparente ai clienti finali, ma solo alle concessionarie che le immatricolano) ed ecco arrivare il bel pareggio di fine agosto. Che non fa contento nessuno: troppo pochi i fondi a disposizione degli acquirenti di auto ad alimentazione tradizionale, mentre quelli riservati alle vetture con emissioni fino a 20 g/km di CO2 e fino a 60 g/km, più rilevanti come importo e più sostanziosi nel tetto di spesa messo a disposizione secondo previsioni clamorosamente errate, rimarranno in buona parte inutilizzati».

I modelli di auto più venduti ad agosto 2020

N. MARCA MODELLO AGOSTO 20201 N. MARCA MODELLO GEN/AGO
1 FIAT PANDA 5.313 1 FIAT PANDA 61.258
2 FIAT 500X 2.440 2 LANCIA YPSILON 24.672
3 LANCIA YPSILON 2.261 3 FIAT 500X 19.194
4 FORD PUMA 2.193 4 RENAULT CLIO 18.705
5 JEEP RENEGADE 2.125 5 FIAT 5002 17.916
6 JEEP COMPASS 2.011 6 JEEP RENEGADE 17.229
7 DACIA SANDERO 1.976 7 VOLKSWAGEN T-ROC 15.741
8 RENAULT CAPTUR 1.757 8 CITROEN C3 15.031
9 VOLKSWAGEN POLO 1.750 9 OPEL CORSA 15.002
10 FORD FIESTA 1.690 10 VOLKSWAGEN POLO 14.875
 Fonte: CED – Ministero dei Trasporti
I dati  rappresentano le risultanze dell’archivio nazionale dei veicoli al 31/08/2020
1 Con la versione Abarth, non compresa nella top10 del Ministero, Fiat 500 occuperebbe l’ottava posizione
2 Comprende la versione Abarth

Previsioni vendite auto 2020

Il forecast di Dataforce prevede una chiusura anno a 1.225.000 auto, circa 700.000 in meno rispetto all’anno precedente.

A fine dicembre, si dovrebbero raggiungere le 740.000 nuove targhe per i privati (quota di mercato del 60,4%), 65.000 immatricolazioni aziendali (5,3%), 200.000 automobili di noleggio a lungo termine (market share del 16,3%), 80.000 unità al noleggio a breve termine (con una share del 6,5%).

Il calo più significativo di immatricolazioni sarà per i rent a car (-55,2%), quello un po’ meno evidente per le imprese che acquistano direttamente (-27,8%). La contrazione dei privati, nonostante gli incentivi, dovrebbe attestarsi a -32,4%.

Volkswagen ID.3
Precedente

Volkswagen ID.3 batte il record di autonomia: 531 km in elettrico

contratto di assegnazione dell’auto aziendale
Successivo

Contratto di assegnazione dell’auto aziendale e nuova tassazione fringe benefit