AutoServizi

Monitoraggio delle autostrade in Italia, la tecnologia aiuta la manutenzione

Diventa operativo il monitoraggio delle autostrade italiane con l’aiuto dell’AI. Si apre una nuova fase nel campo della sicurezza delle infrastrutture, basata su tecnologie evolute. Autostrade Tech, del Gruppo Autostrade per l’Italia, IbmFincantieri Nextech sono i protagonisti.

La nuova piattaforma di monitoraggio di ponti, viadotti e gallerie utilizza l’intelligenza artificiale di Ibm e si avvale di droni e di tecnologie Fincantieri Nextech. L’obiettivo è innovare in modo radicale la sorveglianza di oltre 4.500 opere presenti sulla rete del Belpaese.

Dal monitoraggio delle autostrade un archivio digitale

Questo è il frutto della collaborazione pluriennale siglata tra Autostrade Tech, Ibm e Fincantieri Nextech. Un accordo che prevede l’apertura al mercato del sistema tecnologico. Del resto le innovazioni messe in campo sono numerose. A iniziare da ispettori che potranno svolgere accertamenti sulle condizioni di ciascuna opera accedendo in tempo reale, tramite un tablet, a informazioni molto estese. Quali? Calcoli e disegni del progetto originario e degli interventi successivi, controlli e manutenzioni programmate, indagini e prove sui materiali o esiti delle precedenti ispezioni.

Verrà creato un archivio digitale, che raccoglie informazioni classificate per tipologia e consultabili attraverso un’app.

Tramite il tablet, l’ispettore inserirà direttamente nel nuovo sistema digitale tutti i dettagli e le foto rilevate nel corso dell’ispezione, rendendone immediata la disponibilità alle strutture aziendali deputate.

In campo c’è un nuovo software, che traccia e gestisce gli step necessari alla cura delle infrastrutture. Dalle ispezioni alla manutenzione e all’adeguamento. Il sistema sta introducendo inoltre tecnologie di Fincantieri Nextech, mai impiegate finora sulle reti autostradali italiane. Quali? La possibilità di analizzare un’opera attraverso un “gemello digitale” in 3D che ne riproduce tutte le caratteristiche. Questo si ottiene con l’impiego di droni con laser-scanner e telecamere ad alta risoluzione che realizzano vere e proprie “Tac” delle superfici.

Monitoraggio delle autostrade: ponti, cavalcavia e gallerie

Oggi la piattaforma è in uso sulle 430 opere nelle direzioni di tronco autostradali di Cassino e Bari. Entro fine anno sarà estesa sui 1.943 ponti e sui 2.000 cavalcavia della rete di Autostrade per l’Italia. Infine, nel 2021 la sua applicazione toccherà anche tutte le 587 gallerie.

Il gemello digitale permetterà di monitorare le autostrade con dei sensori.

Sempre nel 2021, saranno introdotti sistemi di pesatura con cui verificare il rispetto dei limiti dei mezzi eccezionali in entrata e in uscita. E si monitorerà in tempo reale il comportamento di ponti e gallerie al loro passaggio.

Con queste tecnologie si sperimentano anche nuovi modelli per garantire la sicurezza di ponti, viadotti e gallerie. A tale scopo è stato costituito da Autostrade Tech un comitato tecnico-scientifico, di cui fanno parte le università di ingegneria di Trento, Torino, Roma, Napoli e Milano.

L’investimento per il nuovo sistema è di oltre 60 milioni di euro, tutti stanziati da Autostrade per l’Italia.

Guarda il video sul funzionamento del nuovo sistema tecnologico

I commenti di chi ha reso possibile l’operazione

«È, di fatto, una piccola rivoluzione copernicana», dichiara l’AD di Autostrade per l’Italia, Roberto Tomasi.

«Il progetto realizzato ha l’obiettivo di supportare operatori e professionisti nel prendere decisioni migliori, più efficaci ed efficienti. Prevediamo di fornire ulteriori avanzamenti a metà del 2021 e continueremo a migliorarli nel tempo», aggiunge Enrico Cereda, presidente e AD di Ibm Italia.

L’AD di Fincantieri, Giuseppe Bono, commenta: «Questo accordo conferma la validità della strategia di ampliamento delle nostre competenze. In questa azione riscontriamo la grande attenzione del  ministero delle Infrastrutture e dei trasporti».

Leggi di Telepass che arriva in Ungheria, ampliando il telepedaggio autostradale europeo

Lever Touch
Precedente

Lever Touch, la crescita dell'autoriparazione passa dall'IT

mobilità elettrica di Skoda
Successivo

Da Skoda le soluzioni per semplificare la ricarica di auto elettriche