Peugeot 308 SW

Peugeot 308 SW: la prova su strada della station wagon [FOTO e VIDEO]

Abbiamo avuto l’opportunità di provare la nuova Peugeot 308, una delle auto preferite dal mondo delle flotte. Infatti, la precedente generazione è stata stabilmente ai vertici di gradimento di questa classifica, diventando l’auto aziendale da battere nella sua categoria.

Oggi si rinnova completamente anche in versione station wagon, quella più pratica quando si ha necessità di avere grande capacità di carico.

Le motorizzazioni di nuova Peugeot 308 comprendono versioni ibride e diesel, ma l’oggetto della prova ci vede al volante della Peugeot 308 SW con il piccolo motore benzina 1.2 turbo da 130 CV.

Una versione molto interessante vista l’estetica aggressiva immutata del nuovo modello francese, unitamente a bassi costi di gestione.

Può una vera auto da famiglia essere piacevole alla guida mantenendo consumi di carburante limitati con una unità di così piccola di cilindrata? Scopriamolo assieme in questa prova su strada di Peugeot 308n SW.

Il tragitto del test drive con la nuova 308

Il punto di partenza del nostro test è il Novotel di via Mecenate a Milano in direzione Vicenza, raggiungibile in due ore circa di autostrada. Il punto di arrivo, invece, dista ulteriori 40 minuti ed è la sede della storica azienda Nardini di Bassano del Grappa dove poter ammirare l’affascinante struttura le “Bolle” dell’architetto Massimiliano Fuksas.

Peugeot 308 Sw: benzina o diesel?

Sembrerebbe un viaggio più adatto ad un’auto a gasolio, ma la Peugeot 308 SW 1.2 benzina, come vedremo, saprà dire la sua.

In questa prova-consumi resetto il computer di bordo e posiziono il drive mode in modalità Eco, quella che addolcisce le prestazioni del piccolo 3 cilindri. Prima di raggiungere l’autostrada, nel tratto extraurbano dell’hinterland milanese, alla velocità di circa 90 km/h costanti si viaggia con una media di circa 18 km/l (5,5 l/100 km). Un dato che peggiora, di poco, una volta varcato il casello di pedaggio dell’autostrada A35 (BreBeMi) dove, alla velocità di 130 km/h previsto dal codice della strada, la media scende a 16 km/l (6,25 l/100km).

Sicuramente la versione della nuova Peugeot 308 diesel può fare un risultato leggermente migliore, ma in un periodo dove in alcune aree di servizio il gasolio costa più della benzina e dove si aggiunge la paura crescente del blocco delle auto diesel, la Peugeot 308 a benzina può diventare un’ottima alternativa visto che con un pieno di carburante ed un piede attento si può percorrere un totale di 700 km di autonomia.

Peugeot 308 Sw: sicurezza prima di tutto

La nuova Peugeot 308 offre sistemi Adas di ultima generazione del mondo Peugeot con la guida assistita di livello 2.

Uno scudo a 360° praticamente irrinunciabile quando si percorrono tanti chilometri in autostrada.

Il cruise control è di tipo adattivo e si attiva tramite un tasto dedicato sulla razza sinistra del volante. Una volta impostato, l’auto si posiziona nel mezzo della propria corsia, senza rimbalzare da una linea all’altra, rallentando in maniera automatica la sua velocità se chi ci precede va più lentamente. Oltre alla velocità costante da mantenere, possiamo scegliere la distanza dall’auto che ci precede.

Qualità di vita a bordo

Le due ore di tratta autostradale scorrono piacevolmente non solo perché viziato dai puntuali aiuti alla guida, ma anche perché la Peugeot 308 SW è ottimamente insonorizzata.

Scordatevi il suono degli appuntiti classici 3 cilindri perché a velocità costante il rumore del motore quasi non si avverte in abitacolo. Più fastidioso il rotolamento dei pneumatici che, in questo caso, calza sui cerchi da 18 pollici con un equipaggiamento invernale e quindi è più rumoroso.

Peugeot 308 Sw: si guida come una compatta

La versione station wagon di Peugeot 308 è lunga 4,64 metri rispetto ai 4,4 metri della 308 hatchback.

Centimetri in più che non si avvertono al volante di Peugeot 308.

Infatti, una volta raggiunta Vicenza nel tratto più guidato verso Bassano del Grappa ho potuto apprezzare l’agilità di inserimento dell’anteriore e la sicurezza del posteriore anche nei curvoni veloci. La Peugeot 308 SW non si scompone, ha sempre un ottimo appoggio e direzionalità quasi da auto compatta.

Certo, non bisogna tirarle il collo, soprattutto con il tre cilindri PureTech da 1.2 litri che eroga 130 CV e 230 Nm di coppia a 1.750 giri. La coppia così in basso è davvero apprezzabile nel contesto urbano dove il cambio automatico Eat8 ne riesce ad esaltare le doti.

Ci sono anche le palette al volante, la modalità M (manuale-sequenziale) con cui sfruttarle al meglio e altre due modalità del drive mode: Comfort e Sport.

Per provarle scelgo quest’ultima e noto subito una migliore reattività del motore quando si agisce sul pedale dell’acceleratore con più vemenza.

L’accelerazione in kick-down, però, mi fa sentire molto il rumore del tre cilindri che scatta da 0-100 km/h in 9,9 secondi e raggiunge la velocità massima di 210 km/h. Numeri davvero niente male se rapportati alla cubatura del motore.

Ovviamente la Peugeot 308 Sw non ha velleità sportive nonostante i-Cockpit Peugeot si presenti con un volante dalle dimensioni ridotte ed una plancia avvolgente che aiuta a sentirsi tutt’uno con l’auto.

Infotainment personalizzabile

Molta la tecnologia di bordo con tanto di doppio schermo digitale: uno a fare da cruscotto e l’altro nel mezzo della plancia per l’infotainment.

Lo schermo centrale è di tipo touchscreen ed oltre a integrare il navigatore e piena compatibilità con Apple Carplay e Android Auto wireless presenta un menù di “scorciatoie” che Peugeot chiama i-Toggles.

Di fatto è un ulteriore piccolo schermo sotto a quello principale per raggiungere più comodamente le funzioni utilizzate più spesso come il climatizzatore, gli aiuti alla guida oppure un numero telefonico preferito.

Impianto audio Focal da sala registrazione

Durante la lunga prova su strada è stato possibile provare a fondo anche l’impianto audio Focal con 10 altoparlanti e 690 W di potenza.

Si tratta di un optional che costa 850 euro e che regala un suono nitido e pulito con la possibilità di regolare praticamente qualsiasi aspetto di equalizzazione. L’unica nota negativa è che il subwoofer occupa parte dello spazio nel doppiofondo del bagagliaio.

Peugeot 308 Sw: bagagliaio da record

Proprio il bagagliaio, è il vero punto di forza della versione station wagon di 308 che ha una capacità compresa tra i 608 e 1.634 litri a sedili posteriori abbattuti.

Purtroppo è da far notare che se chi siede davanti avrà ampio agio e comfort, chi siede nel mezzo del divano posteriore come quinto passeggero dovrà fare i conti con il tunnel centrale accentuato e seduta rialzata.

Peugeot 308 Sw quanto costa?

La nuova Peugeot 308 SW PureTech 130 con cambio automatico Eat8 ha un prezzo di listino che parte da 30.750 euro in allestimento Allure. Arriva fino ai 35.950 euro dell’allestimento GT Pack in prova.

Volendo spendere meno, ci sono le versioni con cambio manuale da 110 o 130 CV con un prezzo di partenza di 25.750 euro.

Le consegne, in questo momento di crisi di chip, vanno da un minimo di 2 ad un massimo di 6 mesi. È quindi consigliabile puntare sulle versioni più accessoriate già di serie e non di personalizzare, per evitare di allungare ulteriormente i tempi di consegna.

Peugeot 308 SW PureTech 130 Eat8 – scheda tecnica

Motore 1.299 cc, 3 cilindri turbo, benzina
Potenza 130 CV a 5.500 giri
Coppia 230 Nm a 1.750 giri
Velocità 210 km/h
Da 0 a 100 km/h 9,9 secondi
Cambio automatico a 8 rapporti
Trazione anteriore
Dimensioni 4,64 x 1,85 x 1,47 m
Peso a vuoto 1.420 kg
Bagagliaio da 608 a 1.634 litri
Prezzo da 30.750 euro