Toyota Yaris Cross

Toyota Yaris Cross, la city car ibrida si fa Suv anche a 4 ruote motrici

Tra pochi giorni arriva nelle concessionarie la Toyota Yaris Cross, il nuovo B-Suv ibrido derivato dalla city car che in Europa è stata nominata Auto dell’anno 2021. Un B-Suv, questo giapponese, assemblato interamente in Francia, non lontano dai confini con il Belgio.

Ed è proprio a Bruxelles, con un clima autunnale adatto ai test drive, che abbiamo provato la nuova creazione degli ingegneri Toyota. La cui filosofia è “piccola fuori, grande dentro”. Per un prodotto che si è basato sulla nuova piattaforma GA-B.

Il punto di partenza è l’utilitaria che nella sola Italia ha venduto più di 1 milione di unità. A questa si è aggiunta l’esperienza sul campo con i 25 anni di Rav4, tra i Suv più venduti al mondo.

Il punto di arrivo? Un B-Suv – o crossover – con posizione di guida rialzata e trazione integrale intelligente Awd-i che equipaggia alcune delle Toyota Yaris Cross.

Toyota Yaris Cross, la versione AWD la rende un “vero” Suv

Con questa vettura, Toyota fa l’en plein nei Suv, che spaziano ora dal segmento B al C fino a quello E. Il motore? Un powertrain ibrido 1,5 litri da 116 CV già montato sulla nuova Yaris. Emissioni di CO2 a partire da 100 g/km nella Yaris Cross a trazione anteriore, e 106 g/km nei modelli AWD-i.

Si diceva della posizione rialzata, ottima sia per chi non è di statura elevata sia invece, come chi vi scrive, che di centimetri ne ha sopra la media. Rialzato è anche il corpo vettura, con ruote più grandi che elevano le dimensioni verticali dell’auto.

Ruote che sono mosse da un sistema di trazione integrale intelligente, particolarmente apprezzato non solo su fondi innevati ma anche su strade in pendenza rese viscide dalla pioggia.

La differenza tra la versione a 2 e a 4 ruote motrici è palpabile sulle strade vicino alla capitale europea dove è stata presentata l’auto. Se la prima versione consuma leggermente meno, la seconda è decisamente più performante in caso di ripartenza in salita con asfalto bagnato. E probabilmente anche con la neve.

Approfondisci sulla city car che è diventata un baby Suv.

Il B-Suv Toyota è in 5 allestimenti

La Toyota Yaris Cross è disponibile in cinque allestimenti. C’è la Active, che è la versione base anche se dotata di vari optional. Subito sopra c’è la versione Trend, che dovrà rappresentare l’allestimento più venduto di Yaris Cross.

Ci sono poi i 3 allestimenti alto di gamma. Il Lounge offre maggior comfort e rifiniture ricercate come il tetto panoramico, il clima automatico bizona, sedili posteriori abbattibili 40/20/40 e Wireless charger.

Invece, Adventure è la versione più sportiva mentre il Première ha la dotazione più ricca in termini di comfort e tecnologia. Active è il solo allestimento che non è disponibile con la trazione integrale intelligente AWD-i.

Il prezzo di lancio per la Toyota Yaris Cross (allestimento Active) parte da 22.650 euro in caso di permuta o rottamazione grazie al WeHybrid Bonus di 2.750 euro.

La casa giapponese ha in serbo anche Toyota Easy, un programma finanziario studiato ad hoc. È una evoluzione del Pay per drive che mantiene la disponibilità di 3 opzioni alla fine del contratto: saldare, restituire o sostituire. In più, la possibilità di personalizzare il piano dei pagamenti in qualsiasi momento, lasciando al cliente la decisione di modificare una singola rata, azzerarla, allungare o ridurre la durata.

Toyota Easy si basa sulla possibilità di un aggiornamento del patto di riacquisto sulla base dei chilometri effettivamente percorsi.

Le formule di noleggio Kinto One per aziende e privati

Con la nuova Yaris Cross debutta anche il noleggio a lungo termine “all inclusive” Kinto One con canone mensile a partire da 269 euro + Iva. Include le coperture assicurative e la manutenzione, introdotte già nel 2020 con il WeHybrid 2.0.

Per il mercato italiano, l’azienda si aspetta che il 20% delle immatricolazioni siano destinate alle flotte.

  • WeHybrid Insurance. Il premio assicurativo dipende dal chilometraggio percorso con il motore termico. Il costo chilometrico non viene applicato alle percorrenze a motore elettrico.
  • WeHybrid Service. È un servizio di manutenzione che prevede uno sconto sui tagliandi che aumenta al crescere della percentuale percorsa in elettrico.
  • WeHybrid Challenge. Per chi acquista l’auto entro il 30 settembre 2021 dopo averla prenotata online. Consente di accumulare Toyota Green Credits da utilizzare attraverso l’app Kinto Go al raggiungimento di determinate percentuali di percorrenza in elettrico.
  • WeHybrid Credit. Incoraggia la guida sostenibile grazie a un meccanismo che riconosce i “Toyota Green Credits” per ogni km in elettrico percorso. Ogni 500 km in elettrico, il cliente conquista traguardi che danno la possibilità di ricevere 10 Toyota Green Credits che corrispondono a 5 euro. Al raggiungimento delle soglie chilometriche si può scegliere se convertire i crediti in voucher per acquistare servizi come parcheggi, eventi o mobilità alternativa.

Leggi di più del motore ibrido Yaris

Le specifiche della Toyota Yaris Cross ibrida

Cilindrata: 1.490 cm³
Velocità massima: 180 km/h (in alcune versioni)
Consumi: da 4,4 litri x 100 km
Emissioni: da 100 g/km
Motore: Euro 6 AP
Lunghezza: 4,180 m
Larghezza: 1,765 m
Altezza: 1,595 m

Scopri di più su Toyota.it