van stellantis

Van Stellantis: la business unit a presidio del mercato LCV

Il Gruppo Stellantis può vantare quattro brand che presidiano “a tappeto” il mercato dei van in Europa. A Citroen, Fiat Professional, Peugeot e Opel – rigorosamente in ordine alfabetico -, si aggiunge il marchio Ram per gli Stati Uniti. Un segmento particolarmente importante quello dei veicoli commerciali, che ha bisogno di una sana competizione interna per “correre assieme“, mantenendo però le proprie caratteristiche e un portafoglio clienti particolarmente affezionato.

Infatti, il cliente business ha un alto tasso di fedeltà verso i prodotti Lcv.

Van Stellantis: leader in Italia

In Italia, nel 2021 Stellantis possiede il 50% di quota di mercato Lcv e il 50,5% nei primi quattro mesi del 2022. In Europa, il market share è del 19%.

Lo scorso anno il gruppo ha immatricolato oltre 1.800.000 veicoli commerciali in tutto il mondo, risultando in testa in Europa e in Sud America. Il dato altrettanto sorprendente è quello che vede i veicoli a basse emissioni di CO2 alzare la propria quota in Italia nel primo trimestre 2022. Ben oltre il 40% rispetto al 25% del 2021.

Per questo motivo, tutti i brand Lcv di Stellantis propongono un’offerta al 100% elettrica per ogni segmento. Con l’ambizione di creare e guidare il nuovo mercato puntando non solo ai grandi clienti ma anche a quelli retail.

Numeri importanti da mantenere, ma come si coordinano quattro brand così radicati nel mercato Lcv di un unico Gruppo?

Lo abbiamo chiesto a Gianluca Zampese, a capo della business unit italiana che mette al centro il cliente con consulenze specifiche non solo per il prodotto, ma per specifici allestimenti. Oltre ad accompagnare il cliente in questo momento di transizione tecnologica di elettrificazione, che coinvolge anche il segmento Lcv.