AutoGreenServizi

Volkswagen We Charge in Italia da settembre: ricarica in 10mila stazioni

Volkswagen We Charge dà l’accesso a 10mila stazioni di ricarica elettrica in Italia e 150mila in Europa. La tessera è disponibile da settembre ed arriva in concomitanza del debutto della compatta elettrica ID.3.

Offre la possibilità di accedere facilmente a circa il 75% dei punti di ricarica pubblici presenti nel Belpaese. A tariffe agevolate e condizioni dedicate per l’utilizzo della rete ad alta potenza di Ionity.

Le funzioni digitali vengono trasmesse da We Connect ID., l’applicazione per smartphone di VW dedicata alla mobilità a zero emissioni..

Attraverso l’app, i driver localizzano tutti i punti di ricarica We Charge disponibili, conoscendone lo stato di funzionamento e le tariffe. La navigazione intelligente integra nel calcolo del percorso la disponibilità di stazioni di ricarica e le preferenze dell’utente, una funzione molto utile in particolare nella pianificazione di lunghi spostamenti.

Volkswagen We Charge parte di un ecosistema di mobilità elettrica

Della nuova formula di pagamento per ricaricare l’auto elettrica non è ancora stato reso noto lo schema tariffario in Italia. Sappiamo che in Germania ci sono tre fasce di “abbonamento” e con probabilità saranno similari in altri mercati. Una ricarica ad alta potenza costerà circa 30 centesimi per kWh per un profilo di utente che percorre molti chilometri, secondo quanto si legge in questa comunicazione.

La nuova Volkswagen ID.3 è ordinabile in Italia da 37.350 euro. Rappresenta l’inizio di un portafoglio d’innovazione che vedrà 75 nuovi modelli elettrici nei prossimi 10 anni, tra tutti i brand del gruppo tedesco.

Insieme alla ID.3, ha debuttato in queste settimane anche l’ID. Charger, l’innovativa wallbox marchiata Elli, l’azienda fornitrice di soluzioni di ricarica del Gruppo Volkswagen.

Permette di ricaricare fino a una potenza di 11 kW in corrente alternata AC ed è compatibile con tutte le auto elettriche VW, nonché quelle di altri costruttori con connettore di tipo 2.

Oltre alla versione d’accesso, che costa 399 euro, gli ID. Charger Connect e Pro aggiungono la connessione wi-fi, Ethernet o telefonica Lte. In questo modo, con l’applicazione We Connect ID. è possibile accedere alla wallbox direttamente dallo smartphone, per gestire il rifornimento di energia da remoto.

Per quanto riguarda la rete di ricarica ad alta potenza Ionity in tutta Europa, con capacità fino a 350 kW, oggi si contano 250 stazioni in 20 Paesi, di cui 10 in Italia.

Entro la fine dell’anno se ne aggiungeranno altre 50 delle quali 10 nel Belpaese.

Il progetto prevede in totale la costruzione di 400 aree di servizio.

Noleggio a lungo termine di auto elettriche
Precedente

Spinta al noleggio a lungo termine di auto elettriche

pedaggi autostradali DKV
Successivo

Pedaggi autostradali: arriva in Italia il box di DKV