Abu Dhabi

Abu Dhabi punta al Mice con una nuova compagnia aerea low cost

Cresce ancora l’appetibilità di Abu Dhabi quale meta di viaggi Mice e leisure. Ed è molto merito del Mice. Infatti, complici anche i grandi eventi ospitati, nel 2019 la capitale degli Emirati Arabi Uniti ha registrato 11,35 milioni di arrivi di cui 2,83 milioni di pernottamenti e 8,53 milioni di visite in giornata, con un aumento del 10,5% rispetto al 2018 quando aveva superato l’ambito traguardo dei 10 milioni di visitatori internazionali.

I dati del Dipartimento Cultura e Turismo (Dct)  parlano chiaro.

I 168 alberghi e appartamenti lo scorso anno hanno raggiunto il record di 5,1 milioni di ospiti. La crescita è consistente su tutte le principali voci di entrata. Dunque, ricavi totali, tariffa media delle camere, Average room rate (Arr) e Revenue per available room (Revpar).

Approfondisci qui sul direttore del convention bureau della destinazione, nominato membro del consiglio di Icca.

Per quanto riguarda i mercati esteri di provenienza, India, Cina, Regno Unito e Stati Uniti restano i primi 4, Invece, Russia, Ucraina, Corea del Sud e Bahrein sono quelli in più rapida ascesa.

Abu Dhabi
Saood Al Hosani, sottosegretario ad interim del Dipartimento Cultura e Turismo – Abu Dhabi

Abu Dhabi e il fattore eventi

I fattori che hanno permesso ad Abu Dhabi di crescere il proprio appeal turistico sono ben sintetizzati da Saood Al Hosani, sottosegretario ad interim del Dipartimento Cultura e Turismo (Dct).

«I risultati del 2019 riflettono il grande lavoro e la dedizione che Dct Abu Dhabi, insieme agli stakeholder e ai partner del settore turistico, ha riservato alla promozione di una destinazione leisure e business da non perdere, coinvolgendo non soltanto i visitatori internazionali, ma anche i locali», osserva il responsabile.

Continua: «Questi risultati eccezionali sono stati sostenuti da alcuni eventi straordinari di portata mondiale, presentati nella capitale degli Emirati Arabi Uniti durante il 2019, come Abu Dhabi Showdown Week, con il popolare evento Ufc 242, l’Abu Dhabi Family Week e Summer In Abu Dhabi. Ancora, una fantastica edizione del GP Formula 1, l’Abu Dhabi Art, Adipec 2019 e i grandi concerti di star internazionali come Eminem, Bruno Mars e i Red Hot Chili Peppers».

A proposito di grandi eventi, scopri come la destinazione ha unito le forze con Dubai in vista dell’Expo.

Nasce la low cost Wizz Air Abu Dhabi

A dare ulteriore slancio al turismo sarà sicuramente anche la neonata compagnia aerea Wizz Air Abu Dhabi, operativa dalla seconda metà dell’anno (scoprila qui).

«Il lancio di Wizz Air Abu Dhabi entro la fine dell’anno è stato accolto con molto entusiasmo dal Dipartimento Cultura e Turismo di Abu Dhabi. Disporre di un’altra compagnia aerea dedicata e low cost che opera dall’aeroporto internazionale dell’Emirato consentirà indubbiamente a un numero maggiore di visitatori di raggiungere la destinazione e toccare con mano la sua straordinaria offerta», commenta Saood Al Hosani.

«Con l’intensificazione dei preparativi per il 50° anniversario della fondazione degli Emirati Arabi Uniti nel 2021, ci auguriamo che, insieme ad altri vettori nostri partner, contribuisca a supportare il mandato di rilancio dell’economia locale attraverso la crescita sostenuta del settore turistico e dei viaggi».

Sarà la prima compagnia aerea di Wizz Air stabilita al di fuori dell’Europa. Opererà rotte verso l’Europa centrale, orientale e occidentale, nonché il subcontinente indiano, il Medio Oriente e l’Africa, nel lungo periodo.

Wizz Air Abu Dhabi nasce dall’accordo fra la holding di Wizz Air e Abu Dhabi Development Holding Company.

Il lusso non si ferma, apre un nuovo hotel

La destinazione è in continua evoluzione sul piano della ricettività alberghiera e non cessa mai di stupire, protagonista com’è di strutture avveniristiche in cui l’architectural design sta delineando uno skyline che nulla ha da invidiare alle metropoli nordamericane o dello stesso Medio Oriente.

Approfondisci sui Paesi del GCC e sullo sviluppo che li coinvolge.

Abu Dhabi
La facciata del nuovo strabiliante hotel che aprirà in primavera

Last but not least è la nuova e strabiliante struttura alberghiera che aprirà in primavera sull’isola Al Kasir. L’hotel, ideale per incentive anche di grandi gruppi, disporrà di 563 camere. Ha vista sul mare o sulla Corniche, ristoranti, Spa, 5 piscine e spiaggia privata.

Leggi l’operazione che ha fatto passare Emirates Palace alla gestione Mandarin Oriental.