Promozione turistica ai tempi del Covid-19, il caso Abu Dhabi

È possibile la promozione turistica durante una pandemia? Missionforum, l’evento in streaming proposto da Newsteca il 3 marzo scorso, ha visto la partecipazione di Dora Paradies, country manager per l’Italia di Dct Abu Dhabi. La manager ha offerto un’interessante testimonianza delle iniziative messe a punto dal Dipartimento di cultura e turismo e dall’Abu Dhabi Convention Bureau per mantenere alta e qualificata l’attenzione sulla destinazione, a dispetto del Covid-19.

Abu Dhabi: focus sulla formazione

«Nel corso del 2020 – ha spiegato – abbiamo dovuto modificare le nostre abituali attività di promozione turistica. In alternativa ci siamo concentrati sulla formazione e, quindi, sull’individuazione – anche in collaborazione con alcune scuole del settore – di nuovi professionisti di viaggi specializzati su Abu Dhabi». È nata così la piattaforma di e-learning Abu Dhabi Specialists Program, che propone corsi online in 17 diversi mercati, tra cui l’Italia.

promozione turistica

Promozione turistica con #StayCurious!

Nei mesi passati il DCT di Abu Dhabi ha anche inaugurato la piattaforma #StayCurious per promuovere in modalità virtuale la destinazione. Cinque le sezioni: Stay Adventurous (esperienze e tour virtuali della regione). E ancora, Stay Indulgent, per gli amanti della gastronomia, e Stay Enlightened, con una serie di corsi online sulla destinazione. Infine, le sezioni Stay Creative e Stay Entertained illustrano, rispettivamente, l’offerta culturale di Abu Dhabi e gli eventi virtuali lanciati dall’ente governativo in collaborazione con altri partner.

Approfondisci su event manager e nuove regole d’ingaggio: la ricerca di Newsteca sulle figure professionali

Accordo per il Mice con Mpi Italia

«Tra le nostre partnership strategiche spicca quella con Mpi (Meeting professionals international) per dare impulso al Mice», ha sottolineato Dora Paradies. L’associazione conta circa 14 mila membri in 75 Paesi e 70 capitoli, uno anche in Italia.

Accento sulla sicurezza

Un investimento importante di Dct Abu Dhabi ha riguardato la sicurezza.

«Lo scorso aprile abbiamo lanciato Go Safe, protocollo di safety and security che ci ha permesso di rassicurare i meeting planner sull’affidabilità della nostra destinazione. Per ora organizziamo eventi ibridi, ma speriamo di tornare presto agli incontri in presenza».

Dora Paradies ha anche sottolineato come oggi per gli i player del settore turistico sia fondamentale poter disporre di soluzioni tecnologiche che permettano di limitare al massimo i contatti. E riguardo ad Abu Dhabi ha aggiunto: «La nostra destinazione è considerata sicura dagli utenti grazie alla presenza di strutture con spazi ampi, dove è facile rispettare la distanza di sicurezza».

Approfondisci su Abu Dhabi che da dicembre ha riaperto ai viaggi internazionali.

I grandi eventi ad Abu Dhabi

A proposito di eventi virtuali, si è appena concluso il Culture Summit Abu Dhabi (8-10 marzo 2021). Organizzato da Dct Abu Dhabi in collaborazione con partner prestigiosi come l’Unesco, la manifestazione ha presentato al pubblico numerose proposte per rinnovare il settore della cultura in un ambiente post Covid-19. Si è voluto mostrare come l’industria creativa possa rappresentare una forza positiva e un motore potente per la crescita di società ed economie.

Invece, la Mostra e conferenza internazionale sulla difesa svolta dal 21 al 25 febbraio in presenza ha portato più di 62mila partecipanti durante i cinque giorni. Secondo gli analisti di Str Global, nel mese, gli hotel di Abu Dhabi hanno conosciuto il massimo del riempimento. I livelli di average daily rate (Adr) sono saliti del +50,5% a 606,80 dirham al giorno e il Revpar a +34,4%, nel primo giorno della conferenza.

Apre Al Qana: nuovo hub di divertimento

Affacciato sul mare della city, Al Qana è un nuovo hub di svago in costruzione nell’emirato. Attualmente realizzato per il 90% Copre un’area complessiva di 2,4 chilometri.

Gli organizzatori di eventi hanno a disposizione diverse strutture all’avanguardia presenti, tra cui The National Aquarium, il più grande acquario del Medio Oriente. E ancora, The Bridge Wellness e Lifestyle Hub, Cinemacity Al Qana e un’area di E-sports e gaming.

Al Qana sarà pronta ad accogliere i visitatori nel 2021, un anno importante nel quale gli Emirati Arabi Uniti celebrano il 50° anniversario della costituzione.

Intanto al Louvre Abu Dhabi arrivano nuove opere, in prestito dai musei parigini e da colelzioni private. In questo periodo sono in mostra alcuni celebri capolavori di Van Gogh, Monet, Degas, Renoir e Bonnard. Dalla Mesopotamia del XXVIII secolo a.C. all’apice dell’impressionismo, le connessioni culturali rappresentano il cuore di un’architettura unica, progettata come una medina araba dall’architetto Jean Nouvel.

10 Watt
Precedente

10 Watt sui Navigli è la location ad alto tasso di design per eventi ibridi

eventi digitali di Uevents
Successivo

Eventi digitali di Uevents per A2A, Ornellaia e Pirelli