AccomodationMissiOnewsTech & Web

Sabre e Accor, partnership per tecnologia hotel

La tecnologia hotel fa un passo in avanti con la partnership tra Sabre Corporation e Accor. La società di software e tecnologia al servizio dell’industria dei viaggi e il gruppo alberghiero da più di 5.000 strutture tra hotel, resort e residence in 110 destinazioni, hanno annunciato la creazione di una piattaforma unificata.

Questa combina il sistema centrale di prenotazione hotel (Crs) e la soluzione di gestione delle strutture ricettive (Pms), destinata all’industria dell’ospitalità. In tutto il mondo.

Nel collaborare con Accor, il Gds svilupperà una nuove soluzioni di gestione alberghiera e, allo stesso tempo, ottimizzerà il sistema centrale di prenotazione e Pms. Questa tecnologia hotel verrà combinata all’interno di un’unica, nuova piattaforma basata sul cloud. E la parola d’ordine sarà flessibilità, con l’obiettivo di essere fornita a qualunque albergatore.

Leggi delle carte virtuali Visa e Sabre per i pagamenti b2b

Tecnologia hotel Sabre e Accor, boom dei ricavi

In questo contesto, Accor si unisce ai clienti hotel enterprise di Sabre, adottando in un primo momento il suo sistema di prenotazione SynXis, e in seguito  questa nuova piattaforma tecnologica di portata globale per tutti i brand e le regioni coperte dal gruppo.

«Da sempre gli albergatori hanno a disposizione una scelta limitata di soluzioni. Per questo motivo abbiamo deciso di prendere l’iniziativa di concepire una tecnologia hotel per il settore» ha affermato Sean Menke, presidente e Ceo di Sabre Corporation.

«Una volta sviluppata, questa offerta supporterà un nuovo modo di vendiere le camere e di elaborare gli ordini. Questo consentirà agli hotel di aumentare i ricavi e offrire servizi personalizzati ai loro ospiti in tutto il mondo».

L’annuncio di Sabre e Accor arriva in contemporanea con il lancio di Mondrian, il nuovo brand del gruppo francese in Europa. Le prime due strutture apriranno in Francia: una a Bordeaux e una a Cannes. Il progetto verrà presentato nel corso della primavera.

Accor punta ancora più in alto: i suoi progetti di crescita prevedono che nei prossimi 5 anni l’azienda lanci 320 hotel e 42.000 camere. Oltre alle nuove aperture e al lancio della tecnologia hotel, il gruppo transalpino ha reso noto anche un programma di sostenibilità. Questo sarà basato sull’abbandono graduale della plastica monouso dai suoi alberghi. Entro il 2022 il progetto sarà completato.

Scopri come le catene pianifichino la sostenibilità

Tecnologia hotel? Obiettivo personalizzazione

«Sabre condivide la nostra ambizione di un futuro in cui gli albergatori saranno in grado di offrire agli ospiti un’esperienza  su misura. Offrendo ben più di una camera o un semplice servizio» ha affermato Sébastien Bazin, presidente e Ceo di Accor. “Partner come Sabre sono fondamentali per sfruttare efficacemente tecnologie nuove e già esistenti per accelerare ancora di più la crescita della nostra rete di fornitori e abbattere i costi sia per i nostri proprietari di hotel che per il gruppo».

Questa iniziativa mette in evidenza la strategia sul lungo periodo di Accor di investire in tecnologia hotel. «Per Accor, questa nuova tecnologia è l’occasione di ottimizzare le principali attività del Gruppo. In particolare la distribuzione, la fidelizzazione e la relazione con i proprietari degli hotel» ha dichiarato Gilles de Richemond, chief information officer di Accor.

«Questa piattaforma permetterà a Sabre di rispondere meglio ai bisogni degli albergatori. Servirà anche ad ampliare  e rinforzare la sua presenza nell’hotellerie corporate» ha aggiunto Justin Ricketts, presidente di Sabre Hospitality Solutions».

Scopri l’Ndc di Sabre

Tecnologia hotel

In alto: Sean Menke e Sébastien Bazin. In basso: Gilles de Richemond e Justin Ricketts

coronavirus ferma le compagnie aeree
Precedente

Il Coronavirus ferma le compagnie aeree, stop ai voli sulla Cina da febbraio

air europa cresce
Successivo

Il business travel di Air Europa cresce del 27%