AccomodationMissiOnewsTech & Web

Airbnb si lancia sui soggiorni di lusso (e non solo….)

Airbnb si lancia sui soggiorni di lusso, anche, e continua il suo shopping milionario acquisendo la società basata a Montreal Luxury Retreats International, un’operazione nel mirino da tempo della società californiana per un prezzo che non è stato annunciato ma che dovrebbe situarsi tra i 200 e i 300 milioni di dollari.

Airbnb si lancia sui soggiorni di lusso (ma non solo)

Secondo quanto si legge nel comunicato divulgato dalla società fondata da Brian Chesky il ceo di Luxury Retreats Joe Poulin entrerà in Airbnb occupandosi delle case di lusso proposte dal sito statunitense e riportando direttamente a Chesky, mentre il team di Luxury Retreats rimarrà basato a Montreal.

Airbnb si lancia sui soggiorni di lusso con le oltre 4mila case di lusso nel network di Luxury Retreats ma, dicono i rumors, anche con altre possibili acquisizioni nel campo dell’accomodation di lusso, tanto da far girare la voce del prossimo arrivo sul mercato del brand Airbnb Lux, un modo intelligente di diversificare il suo business, arrivato a proporre ben 3 milioni di possibilità di pernottamento. Una diversificazione partita a novembre scorso con Airbnb Trips (leggi qui il nostro report) e con il possibile arrivo di Airbnb Flights (leggi qui).

Battaglia sul lusso

Ma non solo Airbnb mette nel mirino le accomodation di lusso. Anche AccorHotels ha di recente acquisito la società basata ad Atlanta Travel Keys, specializzata in strutture di lusso (leggi qui), operazione che segue quella su onefinestay (leggi qui)

“Una mossa quella di Airbnb su questo segmento di accomodation che va letta su più piani: entrare in contatto con una clientela più alto spendendo, ottenere maggiori margini, con meno problemi regolatori, allargare il proprio portfolio e, non ultimo, dotarsi di una capace management sul territorio” ha commentato il Ceo di Paris Perfect  Madelyn Byrne, candidandosi forse ad essere la prossima preda della società di Chesky.

Le mosse sul mercato dei Big

Diventata redditizia solo a fine 2016, Aibnb non ha comunque lesinato gli acquisti in questi ultimi anni grazie anche alla quotazione da 30 miliardi di dollari e ai 3 miliardi in cassa. Qui di seguito la lista delle 12 acquisizione della creatura di Chesky, che si avvicinano alle 18 realizzate da Tripadvisor dal 2011:

  • Luxury Retreats international febbraio 2017
  • Trip4real, Settembre 2016
  • ChangeCoin, Aprile 2016
  • Vamo, Settembre 2015
  • Lapka, Settembre 2015
  • Pencil Labs, Dicembre 2014
  • Localmind, Dicembre 2012
  • Fondu, Ottobre 2012
  • Nabewise, Luglio 2012
  • DailyBooth, Luglio 2012
  • CrashPadder, Marzo 2012
  • Accoleo, Giugno 2011

milecards.com
Precedente

I migliori collegamenti aeroporto-città secondo milecards.com

Terminal North Gatwick
Successivo

Il Terminal North di Londra Gatwick è arancione easyJet