AccomodationMissiOnews

Best Western, un brand considerato. Anche nel Bt

Best Western, un brand considerato che tallona da vicino Hilton e stacca nettamente Holiday Inn nella ricerca condotta da Doxa su un campione di 2 mila interviste online in Italia: “Considerando la Top of mind dei clienti e la Brand awarness spontanea Best Western risulta secondo solo a Hilton. Analizzando invece i parametri legati a posizione delle strutture, efficienza del servizio e vicinanza alle esigenze dei clienti, Best Western è invece al primo posto” ha detto Simone Pizzoglio, head of department di Doxa. Interessante anche il dato che Best Western è un brand piuttosto considerato tra i viaggiatori d’affari.

Best Western, un brand considerato. Ma che ora deve considerare anche nuovi competitor; gli appartamenti in affitto

Dopo cinque anni, quando fu realizzata l’ultima ricerca sempre commissionata da Best Western Italia, si evince come i principali player dei siti per l’affitto di appartamenti o camere sul modello di Airbnb sono entrati prepotentemente sul mercato, come nuovi competitor anche di brand vicini al cliente come, appunto, Best Western: “Si tratta di un competitor particolarmente incisivo sul fronte di prezzo e posizione, che rispecchia la tendenza a prenotare con sempre maggiore frequenza su siti e app: nel 2013 era il 29% del campione totale, mentre nel 2017 si è passati al 58%”. Naturalmente quello che è cambiato rispetto all’edizione della ricerca del 2013 è anche il sempre maggior utilizzo delle recensioni, con ben otto persone su dieci che le consultano prima di prenotare e con quattro su dieci che prenota solo se la struttura presenta recensioni. Recensioni che sono anche al quarto posto dei motivi per cui si sceglie una struttura piuttosto che un’altra, precedute solo  dal Buono rapporto qualità/prezzo, dalla Pulizia delle camere e dalla Posizione strategica.

Pricing, qualità e posizione restano elementi necessari per conservare il proprio posizionamento, ma non sono più sufficienti per creare quella wow experience che è essenziale per mantenere alta la fidelizzazione della clientela” spiega il ceo di Best Western Italia, Giovanna Manzi, che sottolinea come siano essenziali per questo gli investimenti in comunicazione. Manzi che mette l’accento anche sul widget appena lanciato che consente il confronto delle tariffe sul sito Best Western con quelli pubblicate da Booking, Expedia e HRS. Insomma per il brand di Phoenix, i feedback dei clienti sono positivi e in miglioramento sui canali di comunicazione: il sito risponde alle attese e  il programma Best Western Rewards® è conosciuto e apprezzato.

Best Western, un brand considerato. Con conti a posto.

Nel 2017 il fatturato totale è stato pari a 223 milioni di euro, il 5,2% in più rispetto al 2016, con ottime perfomance realizzate dalle strutture di Bologna (più 21%), Padova (più 13%), Treviso (più 12%) e Torino (più11%). Il fatturato creato da Best Western Italia per gli hotel affiliati ha sorpassato i 90 milioni di euro, con un più 7,1% anno su anno, e con un 2018 che ha iniziato piuttosto bene, con gli arrivi di gennaio in crescita dell’11% rispetto a 12 mesi fa e una crescita del prenotato a pari periodo del 23% (vedi qui la strategia 2017).

Vedi sotto l’infografica della ricerca:

Italia centrale per Lufthansa
Precedente

Italia centrale per Lufthansa. Con o senza Alitalia

HNA in crisi di liquidità
Successivo

HNA in crisi di liquidità accelera le dismissioni