EconomiaMissiOnewsTrasporti

Etihad Airways ed Emirates, si susseguono le voci di matrimonio

Bisogna sempre prestare molta attenzione alle dichiarazioni di Tim Clark, il numero uno di Emirates, che, qualche tempo fa, si lasciò scappare un innocente “possibilità di collaborazione tra Etihad Airways ed Emirates”. Compagnia di Dubai che potrebbe esser stata coinvolta “come forma di garanzia”, come scrive la stampa britannica, nel prestito (o elargizione?) da 10 miliardi di dollari che durante la grande crisi finanziaria del 2009 Abu Dhabi aveva concesso all’Emirato confinante. Una garanzia che forse l’emirato di Abu Dhabi, proprietario di Etihad, adesso potrebbe richiedere per rilanciare la stessa Etihad, soprattutto dopo i vari rovesci in Europa (leggi qui).

Ma dopo il polverone alzato dai media Tim Clark ritratta, almeno in parte, dicendo che “sia improbabile una fusione con Etihad” ma è invece possibile “una collaborazione sugli acquisti o su alcune destinazioni complementari con accordi di code share”. Ma poi taglia il discorso  sottolineando che “saranno gli azionisti a decidere”.

Intanto Etihad apre un volo su Baku, in Azerbaigian

Etihad Airways volerà in Azerbaigian il 2 marzo 2018. La compagnia aerea del Golfo offrirà così ai viaggiatori tre voli settimanali tra Abu Dhabi e Baku con un A320 configurato con  16 posti business e 120 posti in Economy.

Alitalia di Lazzerini
Precedente

L'Alitalia di Lazzerini lancia la Roma-Johannesburg

Lufthansa e Air Berlin
Successivo

Lufthansa e Air Berlin, un boost per Eurowings