MissiOnewsTech & WebTMC

La prima connessione a TripLink di Concur è di United

Si parla tanto di NDC per Lufthansa, che vuole andare direttamente sulle aziende e sul passeggero finale, ma è United Airlines, guarda un po’ alleata del vettore tedesco in Star Alliance e con lei nella Joint venture atlantica, a offrire una connessione diretta a TripLink di Concur, diventando così la prima compagnia a dare ai viaggiatori un accesso aperto alle tariffe corporate negoziate dal proprio sito web. Questa mossa permette inoltre ai travel manager di poter rintracciare anche prenotazioni offline.

Dopo United TripLink di Concur si attende altre compagnie

In una intervista fatta dall’Executive Vice President global products di Concur Tim MacDonald al Payment and expense editor di BTN JoAnn DeLuna, si sottolinea come la società statunitense si attende altri vettori entrare in Triplink di Concur, “American Airlines, British Airways e Iberia (tutte in Oneworld, ndr) ci aspettiamo siano le prossime” dice MacDonald, che aggiunge che ormai “abbiamo ben 8 mila clienti registrati in Triplink. Che utilizzano sempre di più, avendo visto un tasso di utilizzo cresciuto del mille per cento negli itinerari di viaggio”.

Insomma un sistema che “dà avere maggior visibilità al settore grazie a una integrazione dei provider senza necessariamente incoraggiare al 100% i clienti a prenotare direttamente” spiega il manager che sottolinea come a fianco di TripLink si continui a investire anche su Concur Travel, “che permette la scelta delle tariffe da mostrare in ogni canale, in un momento dove si è vista una vera e propria esplosione di tariffe spacchettate”.

Ma Concur continua a investire anche nei Pagamenti virtuali e nella Gestione delle spese con Concur Travel & Expense, mentre ha di recente chiuso la partnership con Egencia e American Express Global Business Travel, “ma ciò non vuol dire che non continueremo a collaborare con le Tmc. Abbiamo clienti comuni con loro che continuiamo a servire insieme. E ne continuiamo ad aggiuneger” afferma MacDonald.

 

riconoscimento facciale
Precedente

All'Amsterdam Schiphol la tecnologia di riconoscimento facciale

Amadeus felice e premiato Rispoli
Successivo

Amadeus felice e premiato annuncia un 2017 pieno di novità