AutoSguardo sul futuro

Con la Panda Waze si viaggia a tutto social

L’auto più venduta in Italia da 14 anni  (leggi qui) e una delle più vendute in Europa si allea con Waze (vedilo qui), ponendosi sul mercato come la più social di sempre, la Panda Waze. E la prima auto che si può fregiare del servizio acquisito nel 2013 da Google. Un servizio, quello di Waze, che è molto più di un navigatore: evita il traffico, ti guida al distributore e ti ricorda anche dove hai parcheggiato. Ed ora è montato su una city car che, però, ha un’anima Cross in esterno, oltre a una super social all’interno, grazie all’integrazione con l’Uconnect curata da Mopar.

Con la Panda Waze si viaggia a tutto social. La app di Google è integrata con Uconnect

La nuova serie speciale Panda Waze è la prima city car del segmento a proporre l’integrazione della famosa app Waze nel sistema di Casa Fiat Uconnect, permettendo così di utilizzarle contemporaneamente, passando da una all’altra, con un semplice tocco sul display dello smartphone nella “nuova” Panda Uconnect.
Questo connubio digitale, sviluppato da Mopar, il brand di FCA che si occupa dei prodotti e servizi post vendita per le vetture del Gruppo, consente al conducente di focalizzarsi sulla guida, oltre a beneficiare di innumerevoli servizi. Ed è anche un connubio tra due community: i 7,5 milioni di possessori e appassionati di Fiat Panda che l’hanno voluta, dal 1980 a oggi e i più di 100 milioni di utenti Waze connessi nel mondo che attivamente collaborano condividendo il tempo reale informazioni sul traffico.

Grazie ad una nuova funzione dell’app  si potranno inoltre  scattare foto e video che verranno salvati nella galleria del proprio smartphone con la possibilità di condividerli con gli amici e aver disponibile i servizi “Find myCar“, che aiuta a ricordare dove si è parcheggiato, “My Car” per controllare i parametri della vettura come gli interventi di manutenzione programmata e consultare le voci del libretto uso e manutenzione, oltre che le chiamate dirette al soccorso stradale o al Customer Care Fiat. Infine, se attivata, la funzione “Object Reminder” ricorda al conducente, una volta sceso dall’auto, di non dimenticare eventuali oggetti all’interno dell’abitacolo.

Panda Waze è riconoscibile dal logo della società della galassia Google posto sui parafanghi anteriori, con in più dettagli di colore nero come le modanature laterali, le calotte degli specchietti, le barre longitudinali sul tetto e le maniglie delle portiere. Completano il look degli esterni i cerchi da 15″ con la nuova finitura brunita. La stessa impronta giovane e  dinamica si ritrova all’interno dove il nuovo rivestimento dei sedili si sposa perfettamente con la  nuova plancia di colore grigio titanio. Ricca la dotazione di serie che include radio Bluetooth e supporto in plancia per lo smartphone climatizzatore, 4 airbag, ESC con Hill Holder, sensore pressione pneumatici, chiusura centralizzata con comando a distanza, appoggiatesta anteriori con sistema anti colpo di frusta e volante regolabile in altezza. A disposizione la motorizzazione 1.2 benzina 69 CV.

troppi morti sulle strade
Precedente

In Europa ancora troppi morti sulle strade

Nuova Mercedes Classe C
Successivo

Sulla nuova Mercedes Classe C i nuovi motori ibridi