La Chiaracia in Umbria, il borgo per smart meetings

Borgo La Chiaracia Resort & Spa è l’Italia raffinata che ti aspetti: una perla a cinque stelle in equilibrio fra tradizione e modernità. Si trova in un’area di 14 ettari a Castel Giorgio–Orvieto (TR), nel cuore dell’Umbria. Supportato nelle strategie commerciali da Italy Hotels Collection, che fa capo alla holding Rsi Group, il resort è stato realizzato con un occhio attento al risparmio energetico e alla sostenibilità ambientale.

Le 26 camere sono distribuite in tre differenti strutture, collegate da un percorso interno, che incarnano una visione contemporanea degli antichi casati umbri. Apprezzato dalla clientela italiana e internazionale, il borgo è adatto sia al turismo leisure che al business, grazie a un’area meeting con i più innovativi supporti tecnologici, dove fisico e virtuale si integrano perfettamente.

La Chiaracia

Le tre sale meeting, una da 80 posti, una da 40 e una più piccola di supporto, offrono infatti l’opportunità di avvalersi dei più moderni sistemi di videoconferenza e di comunicazione audio e video in alta definizione per interagire in real time anche a distanza.

Lavagne touchscreen, fibra ottica a 100 Mbps (anche tutte le camere sono cablate, ndr.) e wi-fi completano la dotazione tecnologica in-house, rendendo Borgo La Chiaracia un vero e proprio ‘smart resort’.

“La nostra struttura si presta all’organizzazione di diverse tipologie di eventi: incentive meeting, riunioni di area, corsi di aggiornamento – spiega Anna Ramazzotti, procuratore generale dell’azienda -. Per ogni cliente mettiamo a punto soluzioni ad hoc sulla base delle esigenze specifiche, dando supporto per tutta la durata dell’evento”.

Qui tutte le nostre news sulla meeting industry.

Il Ristotante Radici dello chef Michele Esposito chicca del Borgo La Chiaracia Resort & Spa

Fiore all’occhiello del resort è anche il ristorante Radici, dove ospitalità, gusto, esperienza, ricerca, condivisione e benessere s’intrecciano proprio come le radici di un albero, dando vita al piacere di stare a tavola. Ingredienti e piatti della tradizione vengono rivisitati in chiave moderna dallo chef Michele Esposito, per offrire agli ospiti un’esperienza multisensoriale unica.

Infine, per chi ama farsi coccolare, c’è la SPA Lavinia, un’oasi di serenità dove è possibile provare un’ampia gamma di trattamenti basati sull’innovativa tecnologia Cpm Tech di Physia e Livya, oltre che rilassarsi usufruendo di sauna, bagno turco e piscina riscaldata collegata con l’esterno.

Per chi volesse scoprire i dintorni, le attrazioni non mancano: Orvieto, Bolsena, Civita di Bagnoregio, Todi, Chianciano, Siena e la Val d’Orcia sono solo alcune delle mete facilmente raggiungibili, in merito alle quali lo staff del resort può organizzare visite e suggerire esperienze sempre diverse.

Sul web il resort è qui e, riapre il 1° marzo dopo il break invernale.

Alessandra Albarelli
Precedente

Albarelli rimane alla guida di Federcongressi&eventi fino al 2022

Praga
Successivo

Praga, nuove idee e location per gli eventi