MissiOnewsPolitica & Economia

Nel 2017 ulteriore crescita del business travel in Cina

Il settore del business travel in Cina è previsto in crescita anche nel 2017, in base a uno studio effettuato interpellando diversi manager aziendali in tutto il paese orientale.

Tra gli intervistati emerge che il 45% si aspettano un aumento dei viaggi di lavoro all’interno della propria azienda nel corso del 2017 rispetto allo scorso anno, superando i tassi dei paesi più industrializzati del mondo in base a quanto reso noto da AirPlus, uno dei leader tedeschi nel settore della fornitura di servizi di viaggio.

L’economia supporterà la crescita del business travel in Cina

Circa il 41% degli interpellati ritiene che l’andamento dell’economia supporterà il settore del business travel in Cina e che la “Belt and Road Initiative” – una strategia di sviluppo messa in campo dal presidente Xi Jinping, volta ad aumentare la cooperazione tra i paese euroasiatici – aumenterà gli scambi d’affari internazionali.

Lo studio ha mostrato – se ce ne fosse ancora bisogno – che il 90% dei business traveller usano sistemi di pagamento basati sulla tecnologia mobile, per pagare i conti durante i loro spostamenti di lavoro. A livello generale, tali pagamenti diventeranno sempre più facili, più intelligenti e più sicuri attraverso soluzioni digitali. Attualmente la Cina rappresenta il quarto maggior mercato per AirPlus, con un incremento del 34% del volume di affari nel 2016 rispetto al 2015 (leggi l’articolo in proposito).

Nel 2016 le aziende cinesi hanno speso 310 miliardi di dollari per il business travel, con la possibilità di toccare quota 344 miliardi nel 2017. Secondo le previsioni, l’anno in corso si chiuderà con un incremento dell’8,4% grazie anche alla stabilità dello sviluppo economico all’ombra della Grande Muraglia.

cellulari aziendli
Precedente

(Tar)tassati anche i cellulari aziendali

data room Alitalia
Successivo

Si apre la data room Alitalia