AccomodationMissiOnewsPolitica & Economia

AccorHotels punta al lusso del gruppo SBE

AccorHotels punta al lusso del gruppo SBE entrando con il 50% nell’azionariato della società statunitense (vedila qui), proprietaria di Morgans Hotel Group, per un valore di 319 milioni di dollari. Acquistando le azioni ordinarie nell’ SBE Entertainment Group, detenute dalle società Yucaipa di Ron Burkle e dalla società d’investimento immobiliare Cain International per 125 milioni di dollari oltre a un investimento di altri 194 milioni di dollari per acquisire azioni privilegiate, anch’esse di proprietà di Yucaipa e Cain.

AccorHotels punta al lusso del gruppo SBE, mantenendo alla guida il fondatore Nazarian

Se l’operazione andrà a buon fine, il fondatore e Ceo della SBE, Sam Nazarian, nonché altro azionista al 50% el Gruppo, continuerà a gestire la società in maniera indipendente dalla sua sede centrale di New York. Tra i marchi del gruppo SLS, Delano, Mondrian, Hyde e the Redbury, olre a Morgans, acquisita nel 2016 per 82 milioni di dollari, mentre quelli della ristorazione includono Katsuya, Umami Burger e Cleo, controllando inoltre una serie di locali notturni. Ricordiamo che nel 2016 AccorHotels ha acquistato Fairmont Raffles e Swissotel per 2,7 miliardi di dollari (leggi qui) e che continua a investire in servizi e aziende di accomodation diverse dalla mera hotellerie (leggi qui ad esempio): Se dovessimo continuare nei prossimi 50 anni offrendo solo camere d’albergo, avremmo una dura sveglia tra 10 anni , perciò abbiamo bisogno di ampliare il numero di servizi che forniamo ai viaggiatori per andare oltre la fornitura della mera accomodation” ha detto il Ceo della catena francese Sebastien Bazin.

“Il Nord America, per noi, è un’area di maggiore interesse. Stiamo mettendo molta energia e risorse nello sviluppo” ha aggiunto Guarav Bhushan, responsabile sviluppo e responsabile fusioni e acquisizioni di AccorHotels. Che starebbe lavorando anche nel subentro allo Stato nel capitale di Air France-KLM (leggi qui). Mossa che però comporterebbe lo svuotamento dei suo forzieri, ora piuttosto liquidi.

Alitalia cinese
Precedente

Un'Alitalia cinese?

scioperi per il 21 luglio
Successivo

Serie di scioperi per il 21 luglio; treni, aerei e trasporto locale