GreenServiziSguardo sul futuro

Enel X nei servizi finanziari lancia l’app per i pagamenti via smartphone

Enel X nei servizi finanziari digitali con Enel X Pay, un conto corrente online che permette di effettuare pagamenti e trasferimenti di denaro. Il tutto attraverso una app per smartphone. Se il servizio è per ora previsto per privati e piccole imprese, un domani potrebbe essere sviluppato anche per travel manager o grandi aziende.

Il lancio del prodotto è avvenuto online con Francesco Venturini, Ceo di Enel X, Giulio Carone, Ceo di Enel X Financial services e Matteo Concas, responsabile Financial solutions di Enel X. A moderare la presentazione, il giornalista Nicola Porro.

Enel X Pay si basa su una partnership con Mastercard. Come detto, permette di effettuare pagamenti e trasferimenti in tempo reale e in sicurezza e di avere una carta digitale o fisica. Ne deriva che si possano tenere sotto controllo i movimenti e le spese di tutta la famiglia, direttamente dall’applicazione.

«Con Enel X Pay allarghiamo ai servizi finanziari la nostra piattaforma di offerte e prodotti», afferma Francesco Venturini. «La disintermediazione dai servizi finanziari tradizionali ci dà la possibilità di entrare in questo settore. E qui porteremo la nostra capacità di innovare e di sviluppare nuove soluzioni. Soluzioni che vanno dai servizi di consulenza e gestione finanziaria a quelli assicurativi».

Enel X nei servizi finanziari, obiettivo un milione di clienti

Uno degli obiettivi di Enel X è quello di creare un ambiente o un “ecosistema Enel” in cui i clienti – ossia chi compra energia da Enel – comprino altri prodotti. Enel X Pay ricade all’interno di questo disegno, puntando a fare 1 milione di clienti in tre anni.

«Con il lancio di Enel X Pay rafforziamo la posizione di Enel X nei servizi finanziari. Contribuiamo così alla diffusione dei pagamenti digitali e all’integrazione con l’ecosistema Enel», ha aggiunto Giulio Carone. «Il modello di business a cui ci ispiriamo? È quello di una big tech che mette al servizio dei clienti la propria capacità di innovare, potendo contare su partnership strategiche con player tecnologici di primo piano». Come noto, in economia le tech giants sono Amazon, Apple, Google, Facebook e Microsoft, coloro che hanno cambiato i paradigmi dei consumi e della user experience digitale dall’informazione agli acquisti.

Dal punto di vista dei prodotti, Enel X punta a espandere i servizi forniti.

In futuro, il sistema dei pagamenti che i clienti faranno evolverà: dalle bollette, alle ricariche, alle spese per la casa. «Avviciniamo i clienti non solo nel mondo Enel, ma anche al di fuori di esso».

La business line che si occupa di energie alternative dell’omonimo gruppo si aspetta che i pagamenti digitali continuino ad aumentare. «E’ un trend che ha un’evidenza statistica rilevante». Del resto, il piano “cashback” del Governo farà sì che il contante lasci posto a strumenti di pagamento elettronici.

«Gestiremo noi l’iscrizione del cliente al programma. Lo scopo è che questi utilizzino Enel X Pay soprattutto per i pagamenti di prossimità (negozi, supermercati)», spiega la società.

Con Enel X Pay anche i pagamenti esteri

Enel X Pay è un conto nativo digitale, con carta e Iban italiani, che consente di effettuare molteplici tipologie di transazioni. Dai bollettini, a tasse e tributi delle Pubbliche Amministrazioni aderenti al circuito PagoPA. Ma si possono fare anche bonifici Sepa (pagamenti all’estero), passando per lo scambio di denaro peer to peer senza costi di addebito fino alle donazioni ad associazioni del terzo settore.

Con Enel X Pay è possibile pagare la carica delle auto elettriche, anche quando la colonnina è gestita da un altro operatore.

Il disegno di Enel X nei servizi finanziari trasforma Enel in un operatore con un raggio di azione molto più ampio.

«Vogliamo fare meglio e in modo più efficiente quello che il sistema finaziario ha fatto fino a ora. Puntiamo a trasformare questo settore», aggiunge Francesco Venturini.

Il conto corrente Enel X Pay si può gestire direttamente dall’app. E’ abbinato a una carta digitale e fisica, realizzata in bioplastica vegetale, nel circuito Mastercard.

Inoltre, con l’opzione family è possibile attivare un conto dedicato per i figli dagli 11 ai 18 anni. Cosa consentirà? Di avere una carta prepagata, di effettuare trasferimenti peer to peer, prelievi bancomat e pagamenti di e-commerce. Questo consente di tenere sotto controllo il saldo e i movimenti, di imporre i limiti di spesa e fissare l’importo delle ricariche automatiche della carta prepagata.

In futuro potrebbe essere nelle mani dei fleet manager, per coloro che stanno trasformando la flotta con auto elettriche? «Sarà possible pagare Enel energia per la fornitura di gas e luce attraverso l’app. In più sarà possibile scambiarsi denaro tra clienti Enel X. Vogliamo essere al fianco dei clienti in diverse situazioni», ha concluso Matteo Concas.

Leggi di Enel X e Psa Italia insieme per la ricarica di auto elettriche

Enel X nei servizi finanziari

nuova BMW Serie 4 Coupé
Precedente

Nuova BMW Serie 4 Coupé: la svolta della seconda generazione

Rete di ricarica delle auto elettriche
Successivo

Dkv amplia la rete di ricarica delle auto elettriche: 100mila in Europa