ServiziSguardo sul futuro

Espansione di Vetrocar: sempre più numerosi i centri di proprietà

Continua ininterrotta l’espansione di Vetrocar, azienda nata nel 1999 e specialista nella sostituzione dei cristalli di qualunque veicolo.

Negli ultimi giorni si è concretizzata l’acquisizione di 9 centri che erano già affiliati al proprio marchio e che diventano “corporate”, ovvero gestiti direttamente. Sono localizzati in Piemonte e in Lombardia, aree in cui c’è un’intensa mobilità, dunque zone nevralgiche per il business aziendale.

«Con l’acquisizione di questi 9 centri, abbiamo dato un importante segnale al mercato sulla nostra determinazione a proseguire negli obiettivi sfidanti di crescita fissati con il nostro piano strategico 2021-2023». Così ha dichiarato l’amministratore delegato Maurizio Acri, che ha sottolineato anche il percorso di rafforzamento del presidio territoriale, attraverso le filiali corporate.

«Va nella direzione di garantire un sempre maggior livello di servizio a clienti e partner come assicurazioni e flotte. Continueremo anche a lavorare su questo tema e sul franchising. Ed è proprio per tale motivo che in questi giorni è partita nella nostra organizzazione la struttura di territorio “Service”, che avrà una funzione specifica nel trasferimento della vision strategica aziendale a livello periferico». Oltre che nell’armonizzazione degli standard del servizio tra centri corporate e centri affiliati.

Leggi di più su Vetrocar e le riparazioni durante il Covid

Espansione di VetrocarL’espansione di Vetrocar passa anche dal rafforzamento del brand

«Il mercato alcune volte offre opportunità che accelerano quelli che sono i progetti aziendali definiti» ha aggiunto il presidente Giorgio Pompole. «E sono contento che l’azienda, tali opportunità, le abbia sapute immediatamente cogliere».

L’espansione di Vetrocar passa anche attraverso un piano di ulteriori aperture. Già in queste settimane saranno inaugurati nuovi punti di assistenza che accresceranno la capillarità e l’intensità del presidio.

Tra questi, il centro di Brescia in Via Triumplina 11, che da affiliato è diventato un centro di proprietà. «Come anticipato in occasione dell’apertura del centro di Rovereto alcune settimane fa – aggiunge Maurizio Acri – stiamo continuando a sostenere i nostri programmi di crescita. Nonostante tutto quello che sta avvenendo».

E a proposito di “incertezze del periodo”, l’espansione di Vetrocar è il frutto della programmazione del proprio futuro.

A fine dicembre, infatti, il Cda ha approvato il nuovo piano strategico per il triennio 2021-2023. Dopo i risultati degli anni precedenti, mira a consolidare la posizione di mercato e a rafforzare l’identità di specialista italiano del cristallo.

Le direttrici strategiche? Rafforzamento del brand e trasformazione digitale. Grande riguardo per gli standard del servizio, in considerazione dello sviluppo degli Adas. Da un lato puntando sull’innovazione e dall’altra sulla formazione tecnica e commerciale del personale a presidio dei 350 centri presenti in Italia.

Scopri il valore di mercato degli Adas nel 2025

Vetrocar, spazio alla responsabilità sociale

«E’ un piano che coinvolge l’intera azienda su obiettivi sfidanti» aggiunge Maurizio Acri. «La crescita degli ultimi anni ci ha dato maggiore consapevolezza dei nostri mezzi e maggior apprezzamento da parte dei clienti. Questo ci ha spinto alla ricerca di elementi di novità che potessero sostenere ulteriormente il nostro percorso di qualità per il futuro.

Il nuovo piano messo in campo da Vetrocar dà anche spazio alle politiche di responsabilità sociale. Su queste, l’azienda si impegnerà in una nuova visione di legame con i territori nei quali è presente.

Riguarda la videointervista dello scorso anno a Maurizio Acri

Espansione di Vetrocar

Fiat 500 elettrica
Precedente

La Fiat 500 elettrica è l'auto a emissioni zero più venduta in Italia

Peugeot 508 PSE
Successivo

Peugeot 508 PSE: la plug in hybrid più potente del Leone guarda alle flotte