mercedes EQB

Mercedes EQB: il SUV a 7 posti elettrico con 400 km di autonomia

Sorella ecologica della sette posti GLB, Mercedes EQB  è pronta a debuttare sul mercato per conquistare gli sfiduciati dell’elettrico, chilometristi compresi. Lungo 4,68 metri e largo 1,83, il nuovo Suv del segmento D è infatti in grado di offrire un viaggio in pieno comfort di oltre 400 km (419 secondo il ciclo Wltp), esclusivamente alla spina.

Diversi i vantaggi, che abbiamo scoperto al quartier generale di Stoccarda.

Batteria sotto il pianale: più spazio, due configurazioni

La batteria, da 66,5 kWh, montata sotto i sedili, permette un vano di carico di 495-1.710 litri con la configurazione a cinque posti o di 465-1620 litri per quella a sette. Molto ampie quindi le esigenze coperte dalla nuova Mercedes EQB, in grado di soddisfare diversi tipi di guidatore. In testa le famiglie.

Mercedes EQB: velocità massima autolimitata per non rischiare

Sul fronte della potenza, a disposizione ci sono due versioni a listino.

Ecco Merceds EQB 300 4Matic, con 168 kW (228 CV) e una coppia di 390 Nm, per uno 0-100 in 8 secondi. Poi, la 350 4Matic, con 215 kW (292 CV) e una coppia a 520 Nm, per uno scatto in 6,2 secondi.

Da notare che per entrambe la velocità massima limitata è di 163 km/h. Infatti, la EQB non permette assolutamente che il driver possa rischiare di consumare in maniera inopportuna la batteria.

Risparmiare con Mercedes Electric Intelligence

Chiamatela pure “guida previdente”, se volete. Mercedes, tramite il navigatore, permette – una volta inserita la meta – di risparmiare e recuperare al massimo l’energia della batteria. Come?

Prevedendo il percorso migliore, ma non solo.

La tecnologia considera tante variabili in gioco come il meteo, il traffico, ma anche la topografia, considerando che la batteria si ricarica in frenata.

Il tutto preventivando in automatico anche la sosta per il “pieno”: un procedimento che, quando l’autonomia chilometrica sta calando, inserisce nell’immediato la modalità di guida “eco”, spegne il climatizzatore e prepara la batteria ad arrivare alla temperatura ideale per il rifornimento.

Così da non far perdere tempo inutile al guidatore attaccato all’infrastruttura di ricarica.

Ricarica fast in 30 minuti netti

Salvo diverse impostazioni, infine, Mercedes Electric Intelligence è in grado valutare quando è il momento di procedere alla ricarica.

Una volta attaccata alla presa, per la EQB si possono arrivare a conteggiare 30 minuti netti per ripartire con l’80% del pieno, alla colonnina da 100 kW. La sottoscrizione all’abbonamento Mercedes me Charge è incluso per un anno.

[Approfondisci sulla famiglia delle compatte della Stella, con la EQA]