AutoEventiGreen

Toyota RAV4 Hybrid a MFA: miglior auto elettrificata per le flotte

La Toyota RAV4 Hybrid è stata premiata come “migliore auto aziendale elettrificata” in occasione dei Mission Fleet Awards, il primo premio italiano dedicato al settore delle flotte aziendali e che vuole mettere in luce non solo i fleet manager ma anche tutte le aziende delle filiera automotive dedicata alle flotte aziendali.

L’evento, giunto alla quarta edizione, si è tenuto al’Hotel Gallia di Milano organizzato da Newsteca, la casa editrice che pubblica questa testata.

Per la casa giapponese si tratta di un riconoscimento “abituale” visto che per il terzo anno consecutivo ottiene questo premio in questa categoria, dopo che nei 2 anni precedenti aveva primeggiato la Toyota C-HR Hybrid.

Toyota RAV4 Hybrid, motore benzina da 2,5 l ed elettrico da 88 kW

La Toyota RAV4 Hybrid si è imposta come nuovo punto di riferimento nel segmento dei Suv grazie soprattutto alla motorizzazione Full Hybrid Electric e alle doti dinamiche importanti grazie a un propulsore a benzina e a uno a emissioni zero.

Leggi perché per Toyota il 2019 sia l’anno di svolta per le flotte

In altre parole: una trasmissione ibrida di quarta generazione, che abbina un motore benzina da 2,5 litri con un potente motore elettrico da 88 kW per un totale di 222 CV di potenza (che scendono a 218 CV nella versione a due ruote motrici). A questa potenza e a questa efficienza  si combinano consumi ed emissioni di CO2 ridotte: basti pensare che nel ciclo combinato i primi si attestano sui 4,4  l per 100 km le seconde a 100 g al km (dati NEDC correlato per la versione AWD-i).

La flotta Toyota monta i sistemi di recupero auto “LoJack”. Scopri i dettagli

Dati importanti anche per quanto riguarda le emissioni degli ossidi di azoto NOx: per la versione a due ruote motrici sono inferiori del 96% rispetto al limite previsto dalla normativa vigente dei 60 mg al km del benzina Euro 6, a conferma dell’impegno di Toyota nel contribuire a realizzare una mobilità sostenibile basata su un abbattimento dei gas inquinanti.

Toyota Rav4 Hybrid

Annapaola Grea, travel manager di BCG, e Laura Brandimante di Toyota Motor Italia

Toyota RAV4 Hybrid, la tecnologia per la sicurezza

A questi elementi si aggiunge di serie su tutta la gamma l’ultima versione del pacchetto di dispositivi di sicurezza attiva Toyota Safety Sense 2.0 con il nuovo sistema Pre-Collisione (PCS) che individua i pedoni sia di giorno sia di notte e i ciclisti nelle ore diurne, con il sistema di Mantenimento Attivo della Corsia (LTA) e la funzione di Riconoscimento Segnaletica Stradale (RSA) che insieme al sistema Pre-Collisione comunica al conducente le informazioni più importanti relative alla segnaletica verticale e orizzontale, in particolare i limiti di velocità.

Il nuovo RAV4 è sviluppato sulla nuova piattaforma di progettazione TNGA-K (Toyota New Global Architecture–K) che con un baricentro più in basso, una migliore distribuzione delle masse e una scocca più rigida contribuisce a migliorare maneggevolezza, comfort e il piacere di guida.

Tutti questi elementi hanno contribuito a decretare il successo di Toyota RAV4 Hybrid nel mercato flotte, a dimostrazione della volontà crescente delle imprese di attuare una strategia orientata alla sostenibilità ambientale.

Mobilità a idrogeno: leggi dell’accordo tra Toyota, Eni e comune di Venezia

Nei giorni in cui il la RAV4 Hybrid è stata premiata a Milano ai MissionFleet Awards, al Salone dell’auto di Los Angeles veniva presentata in anteprima mondiale la Toyota RAV4 plug in Hybrid (foto qui sotto a sinistra), che sarà commercializzata nella seconda metà del 2020.

Con una potenza complessiva di 306 CV, ed emissioni di CO2 inferiori ai 30g/km potrà viaggiare in modalità esclusivamente elettrica con un’autonomia di oltre 60 chilometri.

Vedila in questo video

Auto Seat
Precedente

Vendite auto Seat, primi 10 mesi 2019 a +11%

Volvo XC40
Successivo

Volvo XC40 vincitrice a MissionFleet Awards 2019