Si accende il Natale a Milano con l’urban chalet al Four Seasons

Il Natale a Milano è già cominciato con l’urban chalet dell’hotel Four Seasons. Anche quest’anno ritorna il rifugio alpino nel lussuoso cinque stelle di via del Gesù che si affida nuovamente all’acclamato direttore artistico Vincenzo Dascanio per allestire a tema la sala del camino. E’ la suggestiva sala che l’ex convento del XV secolo destinava a chiesa delle monache di Santa Maria del Gesù, qui residenti.

Disponibile per eventi privati e aziendali fino a fine gennaio, l’ambiente si trasforma in una baita di montagna dall’atmosfera chic tra boiserie, tappeti e cuscini di pelliccia sintetica, sci vintage e ghirlande festive.

Natale a Milano, menu a tema

Anche la ristorazione è d’ispirazione mountain. Lo chef Fabrizio Borraccino propone un menu dall’aperitivo fino alla cena. Piatti da condividere, in tipico stile montano, tra cui fonduta di formaggio, i canederli, i pizzoccheri e il tradizionale panettone natalizio.

I cocktail invernali creati dal bar manager Luca Angeli si calano nell’atmosfera après-ski nel cuore della città. Non mancano il vin brulè speziato e “Skypass”, bevanda a base di rum preparata con tè nero, succo di limone e amaro Grinta Glep.

Natale a Milano

Brunch domenicali al Four Seasons

Tutt’intorno al suggestivo urban chalet c’è il Natale a Milano nel suo quartiere della e alla moda. Il Four Seasons Hotel si trova nel cuore del celebre quadrilatero intitolato allo shopping e da sempre si distingue per proposte creative di frequentazione alla clientela esterna.

Noto il suo brunch domenicale, fino a maggio 2020, con baby sitting incluso. Così come la “sala delle meraviglie”, una Chocolate Room dove ogni elemento, perfino le pareti e i quadri, sono realizzati interamente con il cacao.

A questo link l’offerta MICE del Four Seasons Milano.

Black Chili Driving Experience
Precedente

Black Chili Driving Experience, così Continental comunica sicurezza e performance

la grande bellezza
Successivo

Starhotels sostiene l’arte e la creatività italiane con La Grande Bellezza