missionforum 2022

MissionForum 2022: sostenibilità è un’azienda con la mobilità al centro

MissionForum 2022 è qui: l’evento incentra sulla mobilità aziendale come “centro di gravità” dell’impresa che persegue obiettivi di sostenibilità. Quest’ultima passa da tema culturale a budget di spesa, dunque viene messa a bilancio. Il miglior modo per raggiungere la neutralità al carbonio è considerare i flussi di spostamento della popolazione aziendale in ugual modo partecipanti all’obiettivo.

Siano essi viaggi in auto aziendale oppure trasferte d’affari e percorsi casa-lavoro: un’azienda che mette la mobilità al centro può meglio focalizzare la propria “way to zero” dell’impatto ambientale. L’appassionante sfida va a fleet e mobility nonché travel manager. Cioè i pubblici di Mission e MissionFleet che si uniscono il 29 marzo all’hotel Enterprise di Milano per MissionForum con un parterre di speaker d’indubbio rilievo.

Vediamo più da vicino i contenuti e lo svolgimento dell’appuntamento.

[Sai che in Francia il buono per la mobilità aziendale è già realtà?]

MissionForum 2022: sostenibilità nel cuore della mobilità aziendale

Il forum annuale organizzato da questa casa editrice ha preso a cuore il format che vede riunire le sue audience rappresentate dalle figure professionali che in azienda si occupano di travel e mobility/fleet management. Perché? Presto detto: hanno tanto da dirsi, da condividere, da confrontarsi.

Inoltre, la spesa della mobilità aziendale raggiunge budget importanti e non solo perché il caro carburante sta preoccupando non poco i Cfo. In secondo luogo, trasformare la flotta aziendale e viaggiare in modalità sostenibile anche ai fini di migliori performance diventano priorità non più demandabili, come abbiamo ascoltato durante l’ultima conferenza europea di Gbta, a Berlino.

Ecco perché a MissionForum cercheremo di capire come perseguire obiettivi di sostenibilità mettendo la mobilità al centro degli investimenti. Per farlo, saremo supportati da partner delle due industrie.

Dunque noleggiatori, travel management company, tecnologie dell’automotive e di distribuzione dei servizi di viaggio. E ancora, strumenti di pagamento, case automobilistiche e specialisti di assistenza nei viaggi e nella mobilità. Senza dimenticare i supplier di micromobilità, oggi di grande attualità come vediamo nei programmi di welfare aziendale sempre più compositi.

Non mancheranno due vetture da conoscere: il Suv elettrico 01 di Lynk & Co, innovativa formula di noleggio con membership. E una Bmw della flotta di Share Now che ha un programma specifico per le aziende.

[Approfondisci su mobilità urbana e sostenibilità: 15 Minutes City con Deloitte]

Una giornata di dibattiti e una sorpresa finale

La giornata del 29 marzo si svilupperà dalle 9 alle 15:30, con un dibattito di apertura (45 minuti) che accoglie tutti i professionisti (travel, fleet, mobility manager).

Alle 11:30 i due pubblici si dividono nelle rispettive aule con altri approfondimenti, di 30 minuti ciascuno.

Gli interventi sono volutamente coincisi per dare modo ai partner di svolgere momenti di networking utili ad approfondire le esigenze dei responsabili aziendali del business travel e del fleet management.

I dibattiti saranno animati dalle domande poste direttamente dai manager che la nostra redazione ha ascoltato durante i briefing di preparazione: i panelist, dunque, risponderanno a questioni specifiche.

Ma non saranno solo talks: a scandire il programma anche una lesson (per ciascuna audience) e una case history aziendale di sostenibilità.

Per il Travel sarà Ambrosetti – The European House a scattare la fotografia del business travel. Invece, per l’automotive delle flotte avremo Unrae, l’associazione che riunisce le case automobilistiche estere in Italia (80% del mercato).

Il ritmo della giornata tra talks e networking

Le aule di travel e fleet management del mattino si svolgono tra un coffee break/networking e una pausa pranzo preceduta da un intervento sui pagamenti digitali.

Concluderemo con uno snack break pomeridiano (alle 14:45) rinvigorito da una estrazione di due e-bike Askoll e champagne per i e le manager baciate dalla fortuna.

Grazie di essere con noi, con Green Pass e tutte le cautele che regolano i convegni in presenza. Arrivederci a martedì 29 marzo con la promessa di portarvi a casa un po’ di conoscenza. Un piccolo bagaglio utile alle vostre strategie di sostenibilità e tanti contatti per approfondire fino al prossimo MissionForum 2023.

I giornalisti di Mission (Arianna De Nittis) e MissionFleet (Matteo Gallucci) seguiranno i dibattiti per scriverne sui magazines e su Missionline.it. Segue le moderazioni delle aule Travel il professor Andrea Giuricin, mentre nel filone Fleet si avvicenda la direttrice delle testate, Paola Baldacci. Un team dedicato di Newsteca pubblicherà post e tweet sui tre canali social media della casa editrice: Linkedin, Facebook e Twitter. Nonchè sulla debuttante pagina aziendale Linkedin di MissionFleet. L’hashtag è #missionforum.

[Consulta il programma di MissionForum 2022]

Advertisement

Lascia un commento

*