MissiOnewsTrasporti

Orario invernale dei treni Italo: le novità 2021-2022

  

L’orario invernale dei treni Italo 2021/2022 entra in vigore il 12 dicembre – come di consueto – con diverse novità. Sia per il network sia per le frequenze.

Da 20 mesi, l’azienda ferroviaria continua con le misure sanitarie anti Covid che sono state aggiornate nel corso del tempo. A iniziare dai filtri Hepa che – prima compagnia al mondo a installarli a bordo – sono gli stessi di cui sono dotati gli aerei. E che ricambiano costantemente l’aria in ogni carrozza.

Ma tornando all’orario invernale 2021/2022 dei treni, aumentano i servizi giornalieri che passano da 104 a 116.

La prima novità significativa riguarda l’arrivo di Italo a Genova. La città della Lanterna entra così nella rete ad alta velocità della compagnia privata italiana.

Genova sarà collegata a Milano, Roma e Napoli, con 2 collegamenti quotidiani (uno per direzione). La linea seguita non è la Tirrenica, ma quella dedicata all’alta velocità. Le fermate: Genova Brignole (partenza alle 6:08), Genova Piazza Principe (alle 6:14), Milano Centrale (8:05), Milano Rogoredo (8:24), Roma Termini (11:25), Napoli Afragola (12:37) e Napoli Centrale (12:53).

Nella direttrice opposta: partenza da Napoli Centrale alle 16:20 e arrivo a Genova Brignole alle 23:18. In mezzo, fermate a: Roma Termini alle 18:05, Milano Rogoredo alle 21:05, Milano Centrale alle 21:30 e ritorno a Genova Piazza Principe alle 23:09.

Leggi delle riaperture delle lounge Italo Club

Orario invernale dei treni Italo: Udine collegata 2 volte al giorno con Milano

Una seconda novità di rilievo riguarda l’avvio dei servizi fra Udine e il capoluogo lombardo.

La città friulana sarà raggiunta proseguendo dopo Venezia, collegata con Milano 16 volte al giorno (8 per direzione) rispetto alle 14 volte di prima. Infatti, due di essi saranno prolungati verso Treviso, Conegliano, Pordenone e Udine.

Gli orari: partenza da Udine alle 7:16, arrivo a Mestre alle 8:55 e a Milano Centrale alle 11:25. Il percorso inverso? Partenza dalla stazione centrale alle 17:35, arrivo a Mestre alle 19:50 e a Udine alle 21:40.

Si tratta di una importante aggiornamento per chi risiede in Friuli, dato che si viaggerà con Italo da e per Milano senza cambi intermedi. La regione di confine era già raggiunta da Italo, anche se solo su Roma finora. A proposito: il treno che parte da Udine alle 7:27 e diretto a Roma e a Napoli sarà prolungato fino a Salerno.

Ritornando aal ramo Est-Ovest sulla tratta tra Venezia e Milano, come accennato sono 14 servizi; rafforzati quelli per Desenzano (che passano da 7 a 9) mentre restano confermati quelli su Peschiera.

Approfondisci sul network dei pullman Itabus

Treni Italo sulla linea Milano-Roma: 32 corse al giorno

L’offerta dei servizi no stop fra Roma e Milano rappresentano il perno della rete: 32 le corse giornaliere. In pratica uno ogni 60 minuti, con “rinforzi” nelle ore di picco.

La novità è il prolungamento su Caserta di 2 treni: sarà possibile partire dalla città campana alle 6:45 con arrivo a Roma Termini alle 7:50, a Bologna alle 10:08 e a Milano alle 11:15. In senso inverso: partenza da Milano alle 17:15 con arrivo a Roma Termini alle ore 20:25 e a Caserta alle 21:48.

Lungo la direttrice Torino-Milano-Napoli-Salerno, l’orario invernale dei treni Italo conferma i 26 servizi al giorno: 13 Nord-Sud e altrettanti Sud-Nord. Anche in questo caso ce n’è uno ogni ora, con piccoli aggiustamenti orari sulla base scaturite dalle esigenze dei viaggiatori.

Ritornando al Veneto, alcuni collegamenti tra Venezia e Roma sono prolungati su Napoli e Salerno. In tutto 20 viaggi giornalieri, rispetto agli odierni 14.

Dei 6 nuovi ce ne saranno 3 da Venezia verso Sud e altrettanti da Roma verso la laguna. Inoltre, un nuovo prolungamento su Napoli grazie alla partenza dalla città campana al mattino alle 6:10 con arrivo a Venezia alle 11:55. Un rafforzamento importante lungo una direttrice strategica per Italo, che di conseguenza porterà ad un potenziamento delle fermate sulle città di Ferrara (da 9 a 14 servizi al giorno) e di Rovigo (da 5 a 6 al giorno).

Viene confermata l’offerta Italo su Verona, con 10 treni quotidiani.

Italo continua la crescita al Sud

Il nuovo orario invernale dei treni Italo comprende rinforza anche sul Sud, dove ci sono alcune new entry secondo un “crescendo rossiniano” in atto dagli ultimi 18 mesi.

Prima notizia: i servizi giornalieri per la Puglia passeranno da 4 a 6.

Ci sarà una nuova partenza da Roma Termini alle 7:45 con arrivo a Bari alle 12:05 ed un’altra da Bari alle 17:50 con arrivo a Roma Termini alle 22:15. Confermata l’offerta sulle restanti 4 corse con alcuni miglioramenti degli orari. Confermate le stazioni di Caserta, Benevento, Foggia, Barletta, Trani, Bisceglie e Molfetta.

Aumentano anche le corse per la Calabria: da 4 a 6 al giorno. Le due novità: partenza da Roma Termini alle 6:00 con arrivo a Reggio Calabria alle ore 12:07. Al ritorno: nuovo collegamento con partenza da Reggio Calabria alle 17:25 con arrivo alle 23:30 a Roma Termini.

Su questa direttrice, vengono mantenute le stazioni di Agropoli Castellabate, Vallo della Lucania, Sapri, Maratea, Scalea, Paola, Lamezia Terme, Vibo-Pizzo, Rosarno e Villa San Giovanni.

Infine, aumentano (da 18 a 30 al giorno) le fermate per la stazione di Napoli Afragola.

Le nuove partenze da questa struttura dell’hinterland napoletano verso Roma e Milano riguardano soprattutto la fascia mattutina e di metà giornata. Parallelamente, in senso inverso i rafforzamenti sono soprattutto nel pomeriggio.

Conosci l’app Italo Impresa?

viaggi solo con vaccino
Precedente

Viaggi solo con vaccino: i Paesi che accettano esclusivamente vaccinati

Voli all business Milano New York
Successivo

Voli all business Milano - New York dal 15 aprile con La Compagnie