MissiOnewsTrasporti

Rotte aeree miliardarie, protette a tutti i costi: scopriamole

Quali sono le rotte aeree miliardarie per le compagnie? Un interessante articolo del blog di Oag, noto analista del trasporto aereo, le mette in evidenza, mostrando anche utili tabelle secondo i rendimenti in dollari. Il periodo analizzato va da aprile 2018 a marzo 2019.

Ad esempio, la Londra (Heathrow) -New York Jfk è la più redditizia per British Airways. A pieno titolo rientra nelle rotte aeree miliardarie, anzi è la numero uno. Essa produce 1,15 miliardi di dollari di entrate.

Anche la Singapore – Jakarta di Singapore Airlines è considerata la ‘gallina delle uova d’oro’ nei cieli d’Asia. Infatti, genera 39mila dollari ogni ora.

Rotte aeree protette a tutti i costi

“I network aerei, il mix di destinazioni, alcune rotte che operano con alta frequenza giornaliera e altre una volta al giorno – si legge nel blog -: per ogni compagnia aerea esiste una piccola selezione di rotte redditizie in cui vantaggi competitivi, circostanze di mercato o concorrenza limitata generano entrate molto interessanti. Sono le rotte  ‘protette’ a tutti i costi”. Scopriamole.

rotte aeree miliardarie

Tabella 1 – Le dieci principali rotte delle entrate più alte per compagnia aerea, aprile 2018 – marzo 2019

Heathrow – JFK è la rotta miliardaria

Come dicevamo all’inizio, la linea di British Airways da Heathrow sull’aeroporto John Fitzgerald Kennedy di New York mantiene la sua posizione numero uno con circa 1,15 miliardi di dollari di entrate. E’ l’unica a superare la barriera miliardaria e vede crescere i ricavi all’ora di circa il 10% nel periodo analizzato.

La compagnia aerea inglese ha oltre il 30% dei posti in First o business class e questo fa capire l’importanza e il valore della direttrice.

Approfondisci qui sulla nuova business class dell’A350.

La top ten  (tabella sopra) quest’anno è invariata, il che evidenzia quanto tali collegamenti siano preziosi e incontestabili in fatto di valore. Ma vediamo quanto rendono all’ora.

Rotte aeree miliardarie, la rendita oraria

Tra le prime 10 rotte per entrate economiche, LHR – JFK (Londra – NYC) realizza 27.159 dollari all’ora ed è la più elevata. Invece, il mercato Toronto – Vancouver, sempre più competitivo per la concorrenza a basso costo, rappresenta solo 11.936 dollari l’ora per Air Canada.

“È interessante notare che, su base oraria, nove delle prime dieci rotte hanno visto una riduzione del rendimento, il che suggerisce come i livelli di concorrenza siano attuati sia direttamente da altre compagnie sia da rotte indirette”, spiega John Grant, autore dell’articolo.

Si noti nella tabella la predominanza di Londra Heathrow (LHR): sullo scalo inglese ogni vettore di lungo raggio si affretta a riempire gli slot disponibili e quelli esistenti proteggono i propri network. In particolare, la metà delle prime dieci rotte è gestita da membri di Oneworld mentre nessuna di esse è coperta da aerolinee di Skyteam.

rotte aeree miliardarie

Tabella 2 – Nord America, le prime dieci rotte delle entrate più elevate per compagnia aerea, aprile 2018 – marzo 2019

New York domina il Nordamerica

Tutti vogliono la Grande Mela. Sette delle prime dieci rotte per entrate da e verso il Nord America includono New York con JFK che compare in cinque e lo scalo di Newark in due.

Le rotte transcontinentali dominano i servizi domestici nella top ten. La LAX (Los Angeles) – JFK appare due volte nella tabella sia per American Airlines che per Delta Air Lines, sebbene AA sembri generare un po’ più di entrate all’ora sui suoi servizi.

La distanza relativamente breve tra Heathrow e Boston fa sì che  fornisca a British Airways un valore dei ricavi all’ora superiore rispetto al collegamento su JFK, mentre il volo di Air France da Parigi Charles de Gaulle (CDG) al JFK è al sesto posto.

rotte aeree miliardarie

Tabella 3 – Asia, le prime dieci rotte delle entrate più elevate per compagnia aerea, aprile 2018 – marzo 2019

Singapore – Jakarta: rende 39mila dollari all’ora

Sebbene ci sia stata una rapida crescita delle compagnie aeree a basso costo in Asia, le prime dieci rotte da e verso il continente evidenziano come la scarsità di capacità concorrenziale in alcuni aeroporti fornisca ancora molta ricchezza alle compagnie aeree affermate su alcune direttrici selezionate.

Ecco Hong Kong, Heathrow, Sydney, Haneda e Jakarta che compaiono in otto delle prime dieci e rappresentano il caso di come una maggiore capacità aeroportuale in Asia risulterebbe stimolante dal punto di vista della concorrenza.

Smentendo la teoria secondo cui solo i voli a lungo raggio possono generare entrate significative, il servizio Singapore – Jakarta di Singapore Airlines è il maggior produttore di entrate al mondo in base al parametro orario. Come accennato, esso genera circa 39.000 dollari per ogni ora volata. Ben di più di Londra Heathrow – JFK.

L’aumento della concorrenza e gli sviluppi delle compagnie aeree a basso costo stanno chiaramente influenzando le entrate all’ora per Japan Air Lines sulla Tokyo Haneda – Okinawa, dove i rendimenti sono diminuiti in modo significativo di anno in anno. Tuttavia, una tratta che rende 19.630 dollari all’ora è ancora molto preziosa per qualsiasi società.

Rotte aeree miliardarie, conclusioni

“In definitiva – conclude l’analisi di Oag – le entrate in sé sono solo una metrica e per molte di queste rotte i servizi su aerei wide-body e ad alta frequenza comportano costi operativi sostenuti. Ma è altrettanto probabile che per ciascuna di queste compagnie aeree i profitti rimangano tra i più elevati. Invece, la nostra analisi suggerisce che è improbabile che si verifichi un grande movimento all’interno o all’esterno di queste tabelle nei prossimi anni, almeno fino a quando non sarà disponibile nuova capacità ad entrambe le estremità della rotta”.

In sintesi, per molte di queste aziende del trasporto aereo, i suddetti voli rimarranno le rotte aeree miliardarie ancora per diverso tempo.

Quanti sono i passeggeri nei cieli? Lo abbiamo scritto qui, con l’ultimo aggiornamento di Iata.

 

black list 2019 delle compagnie aeree
Precedente

120 le compagnie aeree bandite dall'Europa, aggiornata la black list

American Express Global Business Travel si espande in Medio Oriente
Successivo

Amex GBT non ferma la corsa alle acquisizioni e investe a Dubai