MissiOnewsTrasporti

Sciopero voli 24 settembre: i voli cancellati e come gestire la prenotazione

  

Lo sciopero dei voli del 24 settembre metterà a terra l’Italia. Varie sigle sindacali, infatti, hanno confermato lo stop a decolli e atterraggi per questo primo venerdì di autunno.

A dire delle parti sociali, l’astensione dal lavoro è dettata “dalla necessità di garantire la tenuta industriale del settore”. Sul piatto delle richieste ci sono il blocco dei licenziamenti fino alla ripresa del comparto. E poi: la revisione del piano aeroportuale nazionale e gli ammortizzatori sociali per gli esuberi del piano Alitalia, che riguarda più di 10.000 dipendenti.

Uno stop che si sperava venisse evitato, ma che è arrivato dopo la fine delle trattative sindacali con Ita per 2800 lavoratori che lavoreranno nella nuova compagnia aerea.

Dunque, lo sciopero dei voli del 24 settembre è dovuto in gran parte alla vertenza che riguarda il vettore che da metà ottobre prenderà il posto di Alitalia.

Quest’ultimo ha affermato: «Ita, all’esito dell’incontro di chiusura del confronto con i sindacati, ha preso atto che le proposte pervenute non sono, purtroppo, accettabili e non costituiscono nemmeno una base di trattativa compatibile con la complessità e le tempistiche della sfida che la società deve affrontare in vista dell’avvio delle operazioni».

Lo sciopero è di 24 ore dalla mezzanotte alle 23:59 sia del personale navigante sia degli aeroporti. Oltre ad Alitalia hanno comunicato l’adesione all’agitazione gli staff di Easyjet dalle 13 alle 17, di Volotea dalle 10:01 alle 12.

Vedi in questa pagina dell’Enac i voli garantiti il 24 settembre.

Clicca qui per consultare la lista dei voli Alitalia cancellati.

Sciopero dei voli il 24 settembre, cancellazioni di voli anche il 23 e il 25

Lo sciopero dei voli del 24 settembre avrà delle ripercussioni anche giovedì 23 e sabato 25. Almeno per Alitalia, che rende noti i (pochi) collegamenti interessati.

Cliccando qui, è possibile consultare la lista dei voli cancellati il 23 e il 25 settembre.

Per ovviare ai disagi, la compagnia sta impiegando aerei più capienti per riproteggere i passeggeri prenotati sui voli cancellati. A tal proposito, l’azienda suggerisce di controllare su quale volo siano stati riprotetti. Per farlo, occorre collegarsi al sito Alitalia.com e inserire il proprio nome e il codice di prenotazione nella sezione “I miei voli”.

Per informazioni aggiuntive, i passeggeri che chiamano dall’Italia hanno a disposizione il numero verde 800.650055. Chi chiama dall’estero deve comporre il +39-06-65649. In alternativa: contattare l’agenzia di viaggio dove si è acquistato il biglietto.

In caso di cancellazione del proprio volo, i clienti possono cambiare la prenotazione o chiedere il rimborso del biglietto senza alcuna penale fino al 1° ottobre 2021. Il viaggio dovrà però essere completato entro il 14 ottobre 2021.

Infatti, dal 15 ottobre Alitalia terminerà le operazioni e decollerà Italia trasporto Aereo (Ita).

 

Precedente

Leonardo Hotels e i viaggi d'affari: intervista a Rafi Carmon

Carlo Silvestri CFO UVET
Successivo

Carlo Silvestri è il nuovo CFO del Gruppo Uvet, Donzelli lascia