MissiOnewsTrasporti

I voli Emirates in Italia tornano al 100% del network

I voli Emirates in Italia tornano al 100% del network. Con il riavvio delle operazioni da Venezia a Dubai – il 1° luglio – e il Milano-New York (Jfk) già ripartito, la compagnia aerea emiratina ristabilisce un piano di collegamenti normale. Questo è possibile anche all’ampliamento dello schema di voli Covid tested stabilito dal ministero della Salute italiano, che permette a chi entra o rientra in Italia di evitare la quarantena.

In base agli accordi, i passeggeri di rientro oppure in arrivo da New York e da Dubai in Italia non devono osservare il periodo di isolamento fiduciario, imposto dalle leggi italiane sugli spostamenti durante la pandemia per chi proviene dai Paesi del Cluster D e E.

Voli Emirates in Italia nell’estate 2021

Dal 1° luglio, dunque,  Emirates riprenderà i voli tra Venezia e Dubai, ripristinando completamente il proprio network di destinazioni italiane.

Inizialmente saranno 3 le frequenze settimanali dall’aeroporto Marco Polo, per andare a connettersi con tutte le diramazioni beyond Dubai. Quindi opzioni di viaggio verso il Medio Oriente, l’Asia occidentale e l’Africa.

A Dubai per lavoro, salute e necessità

E’ bene sapere che gli Emirati Arabi e Dubai sono aperti esclusivamente per viaggi di lavoro, per ragioni di salute e di studio oppure assoluta necessità. Naturalmente è ammesso il rientro al proprio domicilio, abitazione o residenza. Tuttavia, non sono consentiti gli spostamenti per turismo.

Le autorità emiratine hanno disposto la ripresa graduale dei collegamenti aerei con diverse destinazioni nel mondo. Le norme per l’ingresso prevedono un certificato negativo di test Pcr Covid19. Vengono accettati tamponi eseguiti in qualsiasi laboratorio diagnostico italiano.

Nello specifico, dal 2 giugno in poi, i clienti Emirates che viaggiano dall’Italia (Roma, Milano e Venezia), di età pari o superiore a 2 anni, devono essere in possesso di un risultato negativo ad un test Covid molecolare o ad un test antigenico rapido effettuato 48 ore prima della partenza.

Tutti i viaggiatori devono inoltre sottoporsi, a proprie spese, a un test con tampone rapido all’arrivo in Italia.

Controlla qui le norme d’ingresso per gli Emirati Arabi Uniti.

Dubai, in particolare, ha ottenuto il timbro di “viaggi sicuri” dal World Travel and Tourism Council (Wttc) per l’applicazione delle norme anti contagio nelle sue strutture di accoglienza.

Voli Emirates in Italia: incrementi a luglio

Emirates aumenterà anche i servizi per Milano da 8 a 10 frequenze settimanali a luglio.

Infatti, si aggiungono un servizio giornaliero sulla rotta Dubai-Milano-New York JFK e un ulteriore volo di andata e ritorno tre volte a settimana tra Dubai e Milano.

Insieme ai 5 voli settimanali di Emirates su Roma e 3 voli settimanali su Bologna, questo porterà i servizi totali della compagnia dall’l’Italia a 21 voli settimanali da 4 città nel mese di luglio.

Il vettore servirà Venezia, Milano, Roma e Bologna con i Boeing 777-300ER.

Leggi dell’assicurazione Covid19 di Emirates per tutte le destinazioni.

Emirates: volo diretto Milano-New York

Dal 1° giugno scorso Emirates ha ripristinato il volo Milano – New York, inaugurato 8 anni fa, nell’ottobre 2013 grazie allo speciale “regime di 5^ libertà”. Infatti, il collegamento è un’estensione del servizio EK205 da Dubai a Milano con  8 posti in First Class, 42 posti reclinabili in Business e 304 in Economy.

E’ operato  4 giorni alla settimana. Diventa giornaliero da luglio.

Arriva a Malpensa alle 14:20 e riparte alle 16:10 per la Grande Mela, dove atterra alle 19 dello stesso giorno. Il rientro, l’EK206, è schedulato alle 22:20 dal john Fitzgerald Kennedy, e atterra a Milano alle 12:15 del giorno successivo.

Negli Stati Uniti, Emirates serve 11 scali, compresi l’altro aeroporto newyorkese di Nerwark e Orlando, in Florida.

Flavio Ghiringhelli, country manager di Emirates in Italia, osserva: «Le cose stanno andando bene in Italia: il volo per New York diventa ‘covid tested’, espressione che usiamo quando parliamo di voli che consentono ai passeggeri di fare un doppio test Covid prima della partenza e subito dopo lo sbarco per evitare la quarantena. Ma non sarà l’unico ad osservare questa procedura: vengono operati in questo modo anche i nostri collegamenti tra Milano, Roma e Dubai e, quando sarà operativo, anche il Venezia. Questa notizia è il risultato eccezionale di contatti costanti con le autorità italiane. Un provvedimento che abbiamo accolto con grande favore, soprattutto in vista di Expo 2020”.

Qui trovi il riepilogo delle norme secondo l’ultima Ordinanza del ministero della Salute del 14 maggio, valida fino al 30 luglio.

Policy di prenotazione Emirates

La policy di prenotazione è stata resa molto flessibile.

I clienti che acquistano un biglietto Emirates per viaggiare entro il 30 settembre 2021 possono usufruire di comode condizioni e opzioni di ri-prenotazione, se devono modificare i piani di viaggio.

Possono cambiare le date oppure estendere la validità del biglietto per 2 anni.

Leggi della Gds fee dal 1° luglio.

modulo di localizzazione passeggero dPLF
Precedente

Il modulo di localizzazione passeggero dPLF e altri adempimenti in viaggio

Crisi dei chip frena l'autonoleggio
Successivo

La crisi dei chip frena l'autonoleggio: prenotate con largo anticipo