MissiOnewsTrasporti

Air China sceglie Malpensa per il debutto europeo del suo nuovo A350

Air China sceglie Malpensa per volare con il nuovo A350, collegando giornalmente Pechino. Una tratta che vede così un “aumento di capacità del 30%”, come afferma il General Manager dell’ufficio milanese della compagnia Yang Yongqiang che annuncia l’arrivo di un A350-900 invece dell’A33o-200 attualmente operativo anche “sulla Milano-Shanghai dal primo primo gennaio”. Lo scalo lombardo è il primo aeroporto su cui l’A350 di Air China sbarca e in Europa “battendo” la concorrenza di ben 18 altre città in 14 paesi continentali. L’A350-900 di Air China è stato configurato in tre classi, con la business class con il classico schema 1-2-1 e che propone 32 poltrone flat bed e servizi di livello, 24 in Premium economy, con schema 2-4-2, e 256 in Economy class, con schema 3-3-3. Air China che, grazie anche a questo nuovo prodotto, punta deciso sul business travel, come ci ha sottolineato a noi di Mission lo stesso Yongqiang. Per maggiori informazioni vedi qui il sito del vettore

Air China sceglie Malpensa per volare con il nuovo A350. La Cina destinazione sempre più gettonata dallo scalo lombardo

Air China sceglie Malpensa per il suo primo A350 per volare su una destinazione, Pechino, che cresce sullo scalo lombardo “di ben il 18%, contro una media dell’11% del nostro aeroporto (con oltre 16,4 milioni di passeggeri nei primi otto mesi dell’anno, ndr), che viene da un biennio di grande crescita” commenta Aldo Schmid,  Responsabile Aviation Marketing & Traffic Rights di Sea, che precisa: “con questi numeri si attesta come il terzo vettore extraeuropeo su Malpensa e la Cina, con una crescita del 10%, il secondo mercato di destinazione extra Ue”. Ricordiamo che il vettore cinese sull’altro scalo italiano servito, ovvero Fiumicino, vola con il gioiello di casa Boeing, ovvero il B787-900, di cui la compagnia del Celeste Impero ha ordinato 15 esemplari (leggi qui), mentre sono dieci gli esemplari di A350 ordinati a Tolosa.

Una travel policy a prova di rischio
Precedente

Bt School: una travel policy a prova di rischio

la catena UNA
Successivo

Nuove aperture e nuovi brand per la catena UNA