AutoGreen

La mobilità elettrica in azienda passa da Fca, Enel X e NewMotion

La mobilità elettrica in azienda passa attraverso accordi di collaborazione tra Fca, Enel X e New Motion. Il costruttore ha infatti reso noto di seguire una strategia di sviluppo di un programma che faciliti la transizione all’elettrificazione dei clienti business in Europa.

Tale programma europeo è stato chiamato “e-nterprise” proprio per il fatto di essere focalizzato sulle aziende. Il progetto, insieme alla società del gruppo Enel e all’azienda fornitrice di soluzioni di ricarica intelligente per i veicoli elettrici, punta ad accelerare l’adozione di EV..

Ma anche di procedere nella nuova era della mobilità elettrica, con soluzioni e servizi pensati per consentire alle flotte aziendali di accedervi in maniera semplice e conveniente.

«La partnership semplifica la vita dei clienti business– spiega Roberto Di Stefano, head of network development and e-Mobility per la regione Emea di Fca –, che decideranno di acquistare un veicolo elettrico o elettrificato. Grazie a un programma dedicato, Fca punterà su questa strategia con offerte specifiche».

Scopri le ultime novtà di legge sugli incentivi all’acquisto “eco”

La mobilità elettrica in azienda passa da “e-nterprise”

Dunque, “e-nterprise” è un programma messo in campo dalle 3 compagnie per facilitare la diffusione della mobilità elettrica in azienda. E di integrare veicoli elettrici ed elettrificati nelle flotte, grandi o piccole che siano.

Del resto molte imprese sarebbero disponibili a introdurre auto elettriche in flotta. Ma sono ancora restie per diversi aspetti, che vanno dall’accessibilità alle colonnine di ricarica, all’autonomia delle vetture fino ai costi.

Lo scopo principale dell’accordo è di eliminare tutti i dubbi.

Al lato pratico, il programma offre supporto ai clienti business di Fca già prima dell’acquisto di veicoli elettrici o elettrificati. Come? In primo luogo, mette i potenziali clienti in contatto diretto con i due partner per valutare i requisiti di ricarica. Poi per valutare le situazioni specifiche dei siti e delle vetture, verificare i requisiti tecnici e ottenere una prima consulenza sulle migliori soluzioni.

Una volta effettuato un controllo delle strutture aziendali per verificare le possibilità a livello tecnico, viene installato in loco il punto o i punti di ricarica.

La diffusione della mobilità elettrica in azienda prevede interventi ad hoc.

Questi includono hardware, installazione e assistenza per le aziende. Attraverso e-nterprise, i clienti business di Fca hanno condizioni speciali di acquisto. Ma non è tutto. Sul tavolo anche una piattaforma software per monitorare, analizzare e verificare tutti gli aspetti dell’infrastruttura e del processo di ricarica.

La mobilità elettrica di Fca valida in tutta Europa

La partnership è valida anche all’estero.

Infatti, la copertura e la gestione operativa del programma e-nterprise saranno suddivise tra i due partner in base alla rispettiva presenza commerciale e tecnologica. Mentre Enel X sarà attiva in Italia, Spagna e Portogallo, New Motion coprirà il resto del continente europeo.

«Con il lancio di prodotti come Jeep Renegade e Compass 4xe, Fiat Professional E-Ducato e Fiat 500 – ha detto Santo Ficili, head of business center Italy, sales operations and fleet per la regione Emea di Fca – stiamo approcciando la transizione energetica con vari prodotti. Sfruttando l’esperienza di due aziende leader nel settore energetico siamo certi che il programma fornirà soluzioni a 360°».

 

city car 2021
Precedente

City Car 2021: quale auto utilitaria scegliere? Modelli e prezzi

Peugeot 108
Successivo

Peugeot 108, spirito da startup per la city car che gioca con i colori