Servizi

La tecnologia Goodyear a vantaggio delle flotte con la campagna Drive Results

Più di una tecnologia Goodyear aiuta la gestione delle flotte di mezzi pesanti e non solo. Ecco il collaudato Goodyear fleet tracker, che monitora la posizione del veicolo e il suo chilometraggio con una precisione fino al 95%. Si tratta di un dispositivo, alimentato a batteria, per facilitare la gestione dei rimorchi, dei semirimorchi e delle casse mobili della flotta.

Come funziona? Il sistema invia un segnale Gps che permette al gestore di migliorare il tracciamento dei veicoli in attività. Questo localizza quelli parcheggiati per un periodo prolungato in una località remota. Il sistema è particolarmente indicato nel caso di contratti chilometrici di gestione dei pneumatici, perché permette di tracciare i chilometri fatti dal veicolo trainato.

Flotte di veicoli elettrici condivisi: Goodyear si allea con Envoy

La tecnologia Goodyear è su app e web

Questa tecnologia di tracciamento Goodyear comprende una memoria interna per memorizzare oltre 55.000 registrazioni e trasferire i dati raccolti sul cloud tramite la rete mobile. Nel caso in cui un veicolo equipaggiato con il dispositivo sia fuori dal raggio d’azione, la capacità di memoria è comunque grande da non perdere i dati.

Tutto si basa su un accelerometro che rileva il movimento e lo stop, inviando al satellite un segnale ogni 15 minuti. Il caricamento dei dati avviene invece ogni 2 ore o quando il mezzo si ferma o quando viene acceso. Tale trasferimento di dati può essere configurato con una catena diversa, in base a esigenze specifiche.

I gestori di flotte, poi, possono accedere ai dati sul chilometraggio e sul percorso tramite un report personalizzabile e seguire lo storico totale della flotta, con un pannello visibile su app e web.

La nuova soluzione Fleet tracker di Goodyear è solo l’ultima novità ad aggiungersi all’offerta Goodyear total mobility, che combina un’ampia gamma di pneumatici nuovi e ricostruiti. Più una rete di assistenza in tutta Europa, disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Rileggi Goodyear for fleet al Salone di Ginevra 2018

Da Goodyear una campagna per le flotte con Drive Results

Dalla tecnologia Goodyear al lancio di Drive results, una campagna propriamente dedicata alle flotte.

L’obiettivo è rispondere alle aziende impegnate nel trasporto e nella logistica, raccontando attraverso il portale Driveresults.eu i vantaggi concreti per i parchi auto italiani. Vantaggi che vengono raccontati attraverso testimonianze reali e risultati certificati da titolari di flotte di autotrasporto.

La campagna Drive results è costruita intorno ai dati reali, in cui si evidenziano risparmi sui consumi o sulla riduzione dei tempi di inattività. Ma anche la gestione dei costi e la riduzione delle spese amministrative.

L’ultima novità è il nuovo simulatore dei costi. Ossia uno strumento che indica ai manager quanto sia possibile ridurre i costi di una flotta adottando le tecnologie e i prodotti Goodyear.

Per l’azienda di pneumatici, le flotte sono un settore chiave. Come spiega Matteo Berti, il sales general manager commercial.

In che modo Goodyear supporta le flotte?

«Con Total mobility che combina la gamma di pneumatici premium per autocarri (Fuelmax Gen-2 e Kmax Gen-2) con la suite di soluzioni di monitoraggio basato su dati predittivi. Cui si aggiungono oltre 2.000 centri di assistenza in tutta Europa.

All’interno di questo pacchetto, Proactive solutions rappresenta una gamma di soluzioni predittive e connesse, che aiutano i possessori di una flotta commerciale a migliorare la propria efficienza. Riducendo al contempo i costi operativi.

Vi sono 3 servizi: Fleet tracker (di cui si è detto), Tpms e Drive over reader. Infine, concorrono all’assistenza anche i 112 punti Truck force situati in Italia».

Cosa rende la vostra offerta unica nel mercato?

«Total mobility si basa su 3 principi: è incentrata sul pneumatico, su una logica predittiva e su un sistema di alert centralizzato. E’ quindi un’offerta integrata, dove prodotti e servizi dialogano costantemente per ottimizzare i costi e l’efficienza della flotta».

Quali sono gli obiettivi per il futuro?

«Goodyear vuole continuare a incidere in maniera positiva sul Tco (total cost of ownership) della flotta. Come? Supportando la gestione amministrativa e programmatica a tutto campo dei nostri partner, con nuovi prodotti e tecnologie.Continuiamo così il nostro percorso di Mobility company a 360°».

Tecnologia Goodyear

punti di ricarica DKV
Precedente

Punti di ricarica DKV: 160mila in Europa e 14mila in Italia con Ekomobil

Decreto mobility manager
Successivo

Pubblicato il decreto mobility manager 2021: funzioni e compiti in azienda