L’Inghilterra riapre gli eventi da ottobre

L’Inghilterra riapre gli eventi da ottobre con protocolli ai quali attenersi per il contenimento del Covid19. Pochi giorni fa il primo ministro Boris Johnson ha infatti comunicato quando la meeting industry può ripartire. Il Mice incide annualmente per 32,6 miliardi di sterline sul Pil del Regno Unito e nel 2018 ha rappresentato un quarto dei 38 milioni di visitatori internazionali.

Leggi dove si posiziona il Regno Unito nella classifica ICCA delle destinazioni più congressuali del mondo.

Far ripartire gli eventi per una nuova normalità

L’Inghilterra riapre gli eventi da ottobre consapevole del loro valore economico e sociale.

«Gli eventi aziendali e le conferenze sono una parte fondamentale del nostro mercato incoming e questo è un passo importante per farli ripartire in sicurezza», commenta il ministro del Turismo Nigel Huddleston. «Il Regno Unito ha una grande reputazione nella realizzazione di eventi che aiutano a guidare la crescita in molti differenti comparti economici e comunicare data e linee guida dà al settore le certezze delle quali ha bisogno per pianificare il futuro».

L’Inghilterra riapre gli eventi da ottobre

Photo by Lucas Davies su Unsplash

La decisione del primo ministro rimarrà in essere a condizione che l’indice di contagio rimanga ai livelli attuali.

Leggi qui quando la Francia ridarà il via a eventi e congressi.

L’Inghilterra riapre gli eventi da ottobre: le linee guida

Il Dipartimento per la cultura digitale, i media e lo sport e l’associazione degli organizzatori di eventi hanno appena pubblicato le linee guida per realizzarli e ospitarli in sicurezza biologica, contrastando la diffusione del Covid19.

Consulta qui la guida per la riapertura degli eventi in Inghilterra.

Le indicazioni principali

-I partecipanti dovranno pre-iscriversi e pre-registrarsi per partecipare agli eventi

-Per ridurre i tempi di attesa e limitare i contatti tra organizzatori e ospiti nelle sedi saranno introdotti sistemi di registrazione contactless

-L’ingresso agli spazi per eventi sarà scaglionato per ridurre le code e la capacità complessiva sarà limitata per garantire il mantenimento del distanziamento sociale di 2 metri

-Gli spazi tra gli stand espositivi saranno aumentati e le corsie allargate per raggiungere i requisiti di distanza sociale

Non saranno distribuiti brochure di carta e gifts

-Tutti gli ambienti si doteranno di procedure di igiene potenziate, prevedendo supporti per il lavaggio delle mani e la sanificazione a intervalli frequenti

Le linee guida dell’Inghilterra non sono applicate in Scozia, Galles e Irlanda. Queste regioni si muovono in autonomia. In particolare, le linee guida della Scozia sono disponibili qui.

Le riaperture in Scozia, Galles e Irlanda

In merito a Galles e Irlanda del Nord, qui le news sui provvedimenti del Galles e qui sulle misure di contenimento adottate dall’Irlanda.

Per quanto riguarda invece l’Italia, scopri le regioni dove è già possibile organizzare eventi e congressi in deroga al Dpcm e le linee guida per svolgerli in sicurezza.

World Travel Market a Londra confermato

L’Inghilterra riapre gli eventi da ottobre e conferma così World Travel Market. La fiera dedicata al turismo si svolgerà a Londra dal 2 al 4 novembre e sarà quindi uno dei primi grandi appuntamenti a livello mondiale post Covid19.

Temi conduttori dell’evento saranno la ricostruzione e l’innovazione: a Londra si farà il punto sul futuro del settore e sulle strategie per farlo rinascere.

Come di consueto World Travel Market  si svolgerà a Excel, il centro espositivo e fieristico che durante il periodo peggiore della pandemia era stato trasformato in ospedale temporaneo.

Leggi come tanti centri congressi e poli fieristici sono stati convertiti in ospedali durante la pandemia.

L’impatto del Covid19 sul Mice
Precedente

L’impatto del Covid19 sul Mice: la ricerca dell'Università di Westminster

Il Mice del turismo riparte
Successivo

Anche il Mice del turismo riparte: di Blunet e Nicolaus i primi meeting