MissiOnewsTech & WebTMCTrasporti

La reazione del business travel al Covid19: i tool digitali più richiesti

La reazione del business travel al Covid19 mette al centro dell’attenzione gli strumenti digitali. Abbiamo avuto modo di incentrare sul “salto digitale” assestato con forza – per non dire proprio inferto – dalla pandemia, osservandolo da più ambiti aziendali. Ad esempio, dal punto di vista dei professionisti di event e travel management. Oppure in senso più ampio da quello della digitalizzazione delle aziende italiane con l’evidenza dell’urgenza di adottarne un livello più alto ed esteso nei processi. Per non dimenticare il settore dei pagamenti che rappresenta un mondo a sé con la direttiva europea sui servizi di pagamento (Psd2) in piena attuazione da questo gennaio 2021.

Torniamo sull’argomento con Sap Concur, per sottolineare sugli strumenti digitali che hanno conosciuto un forte utilizzo da parte dei viaggiatori d’affari.

«Nel business travel l’attenzione si è spostata sempre di più sull’utilizzo del digitale come chiave per una pronta reazione», esordisce Gabriele Indrieri, country manager per Italia, Malta e Grecia della divisione di Sap che si occupa della gestione delle spese aziendali e dei viaggi.

Reazione del business travel al Covid19: focus su risk management e alert

Continua: «Ad esempio abbiamo osservato molti dei nostri clienti lavorare sui sistemi di risk management & alerting. Questi servizi di notifica digitale raggiungono il singolo cellulare dei viaggiatori e dei dipendenti avvisandoli tempestivamente di eventuali criticità o rischi sanitari. Tutto ciò permette al viaggiatore di essere sempre informato e al sicuro e all’azienda di adempiere al complesso tema del duty of care, cioè della responsabilità che ogni datore di lavoro ha verso i suoi dipendenti di minimizzare i rischi e informare su eventuali pericoli nello svolgimento dell’attività lavorativa sia essa tenuta in sede o remota in una trasferta di lavoro».

Secondo le analisi della società, una “prospettiva migliorativa” dei viaggi aziendali si intravvederà nella seconda metà del 2021.

Strumenti di gestione della spesa e degli spostamenti

Attualmente, «resta grande l’attenzione al tema dei trasporti e della logistica, da gestire in modalità integrata e a quello dei servizi dedicati alla sanificazione».

Indrieri intende le soluzioni per l’eliminazione delle attese in coda nelle hall degli hotel e la gestione digitale delle ricevute di spesa. «Adottare queste soluzioni non è solo un elemento di tutela, ma rappresenta un vero e proprio driver di rilancio per tutto il settore», osserva.

Un ecosistema più ampio per il duty of care

Da metà dell’anno scorso Sap Concur sta lavorando per “rinforzare” la risposta sul duty of care.

Dopotutto, l’impatto del Covid19 sulla responsabilità aziendale nei confronti dei dipendenti in viaggio è stata significativa. I clienti sono alla ricerca di soluzioni specializzate che non solo rintracciano e inviano messaggi ai viaggiatori, ma forniscono anche servizi critici di sicurezza e assistenza medica, quando necessario.

Ecco perché Sap ha sentito la necessità di offrire un approccio più completo. Alimentando un set di dati più solido e tempestivo.

Per fare questo è aumentata la schiera di partner.

Si sono aggiunti International Sos e Healix Sentinel Tracker per individuare e comunicare con i dipendenti a destinazione, tra gli altri. Da settembre 2021 il precedente strumento Concur locate and active monitoring verrà sostituito. Per rimandare le imprese ad un ecosistema più ampio di servizi nell’App center di Sap Concur.

Infatti, la società non offre solo un servizio di gestione e controllo di spese e trasferte, ma una vera e propria piattaforma digitale con oltre 200 aziende attive nell’ecosistema.

Verifica dei protocolli di igiene dell’hotel

Non è tutto: anche la verifica dei protocolli di igiene delle strutture ricettive è diventata una opzione per i clienti di Sap Concur in Italia, grazie alla collaborazione con Hrs.

Dall’autunno scorso, essa avviene direttamente nella piattaforma Lodging as a service di Hrs, disponibile via desktop e mobile.

Le aziende accedono al sistema multi-source che include la tecnologia Hrs rate filter in grado di garantire la correttezza delle tariffe da prenotare. L’intelligenza artificiale riduce I tempi di prenotazione del 50%. La soluzione Hrs Reeboking cerca e riprenota automaticamente tariffe inferiori dopo l’iniziale prenotazione, secondo le linee guida aziendali. I pagamenti automatizzati sono accettati dal 95% degli hotel in tutto il mondo. E’ inclusa la riconciliazione delle fatture.

Approfondisci sulla scelta dell’hotel per i viaggi d’affari con i nuovi protocolli di igiene.

come cambia airbnb
Precedente

Come cambia Airbnb: soggiorni più lunghi per gli smart workers

obbligo test covid19 Stati Uniti
Successivo

Obbligo test Covid19 Stati Uniti: Delta Air Lines dice dove farlo