AutoGreen

Ford Puma è l’auto ibrida più venduta in Italia, perché convince?

La Ford Puma è l’auto ibrida più venduta in Italia nei primi due mesi del 2020. Il nuovo crossover compatto progettato vicino a Colonia è infatti in testa in questa speciale classifica. La vettura è quella che traina la “offensiva elettrica” dell’Ovale blu visto che è una dei 14 modelli elettrificati che Ford introdurrà entro la fine di quest’anno.

Questa strategia elettrica o a basse emissioni coinvolgerà tutta la gamma del costruttore, da sempre all’avanguardia nei temi tecnologici. Intanto, i risultati parlano chiaro: le 3.467 unità immatricolate nel primo bimestre dell’anno – periodo in cui il settore auto in generale è sceso del 7,3% – hanno fatto balzare la Puma in testa alle auto ibride.

Cos’hanno apprezzato i clienti? Innanzitutto la qualità dell’Ecoboost hybrid, sviluppato per ottimizzare l’efficienza nei consumi. In altre parole: la soluzione mild hybrid, che comprende anche importanti vantaggi economici e fiscali, anche in termini di accesso alle aree a traffico limitato.

Approfondisci qui sull’ecobonus 2020.

La Ford Puma è l’auto con Ecoboost hybrid da 1.000 cc

La Ecoboost hybrid, offerta con potenza da 125 e 155 Cv, rappresenta il primo grado di elettrificazione Ford. Il motore a benzina Ecoboost 1.000 cc da 3 cilindri è supportato, nelle fasi attive di avviamento e accelerazione, da un motore elettrico. Questo è alimentato da una batteria agli ioni di litio a 48 Volt. Durante le fasi passive, il sistema Ford consente di recuperare l’energia e di ricaricare la batteria, in modo da far funzionare tutti i componenti elettrici della vettura.

«Fin dal lancio, Puma ha entusiasmato subito i clienti perché coniuga il design con soluzioni intelligenti. Come il Megabox e la motorizzazione Ecoboost hybrid», ha commentato Fabrizio Faltoni, presidente e amministratore delegato di Ford Italia.

La tecnologia dei Drive modes consente ai conducenti di impostare i parametri di acceleratore, sterzo e controllo della trazione, oltre ai tempi del cambio per i modelli automatici, per modulare le prestazioni ai diversi scenari. Le modalità di guida, Normal, Eco, Sport, Slippery (bassa aderenza) e Trail (sterrato), consentono di personalizzare la guida in base alle condizioni stradali e metereologiche. Queste hanno anche un layout grafico dedicato, che si trova nel quadro strumenti.

A vincere anche il design, che ha coniugato estetica, versatilità e capacità di carico. A iniziare dal Megabox, cioé il vano aggiuntivo da 80 litri e lavabile, posto nel bagagliaio. E’ in grado di alloggiare oggetti instabili fino a circa 115 cm di altezza, in posizione verticale.

Scopri lo spot Puma sul canale Youtube di Ford

La Ford Puma è l’auto con a bordo tecnologia e connettività

Puma è il primo crossover compatto con il Co-pilot. Ossia con sistemi di guida assistita come l’Adaptive cruise control, il Pre-collision assist con Pedestrian detection e il Local hazard information, che avvisa i conducenti di eventuali situazioni inaspettate sulla strada. Prima che queste vengano viste o rilevate dai sensori dell’automobile.

Un elemento di particolare comfort è il pad wireless per ricaricare i propri dispositivi anche in movimento. Il modem integrato Ford Pass connect, infone, trasforma Puma in un hotspot wi-fi in grado di connettere fino a 10 dispositivi.

Per quanto riguarda la sicurezza, Puma è uno degli 8 modelli Ford ad aver ottenuto le 5 stelle Euro Ncap. Ha guadagnato il massimo del punteggio sia nella protezione degli adulti (94%) sia in quella dei bambini 84%, nel test sull’impatto laterale e in quello, più complesso, del palo.

Leggi di Ford Puma protagonista a MissionForum a Milano

Audi A3 Sportback
Precedente

Audi A3 Sportback, aperti gli ordini della nuova premium compatta tedesca

Coronavirus e automotive
Successivo

Coronavirus e automotive, chiudono le fabbriche in Europa (e non solo)