AutoServizi

Il 2019 di Hertz, il noleggio auto (a breve termine) ama le auto di lusso

  

Il 2019 di Hertz si è chiuso seguendo un trend positivo nel noleggio auto breve termine. Un anno, quello appena trascorso, che ha visto una crescita del numero complessivo di contratti di car rental nel settore Premium. A questo si aggiunge una crescita del totale dei giorni di noleggio fatturati, che rispecchia il gradimento dei clienti per le scelte dell’azienda e il continuo investimento nella qualità del servizio per rispondere alle loro esigenze.

Dai dati è emerso che la durata media del noleggio si attesta tra i 6 e i 10 giorni. Con il settore corporate che noleggia auto per periodi più brevi rispetto al leisure.

Alla luce di questi risultati non poteva che essere positivo il commento di Massimiliano Archiapatti, Ad e direttore generale Hertz Italia. «Il 2019 di Hertz mi ha soddisfatto. I risultati ottenuti ci hanno gratificato e siamo orgogliosi che i nostri ospiti apprezzino l’impegno della squadra. Questo per noi rappresenta un grande impulso a migliorarci e a trovare soluzioni che soddisfino le esigenze di chi sceglie di viaggiare con noi. Il 2020 sarà un anno ricco di novità sia per il business rivolto al cliente leisure che a quello B2B su cui stiamo investendo importanti risorse per le scelte di prodotti e di servizi. E’ un mercato in crescita e molto competitivo che richiede grandi energie».

Leggi anche che le auto a noleggio a lungo termine superano il milione.

Il 2019 di Hertz, la flotta Premium e Selezione Italia

La flotta Hertz in Italia è articolata su un’ampia gamma di veicoli e caratterizzata nella fascia alta da due gruppi speciali di auto: la gamma Premium e Selezione Italia. Queste auto, grazie al vantaggio di offrire la certezza di marca e modello dell’auto prenotata, stanno riscuotendo un elevato apprezzamento.

La quasi totalità della flotta è equipaggiata con motorizzazione diesel, con variante mild hybrid su alcuni modelli come Range Rover Evoque, Audi Q7 e Q8. I clienti Hertz hanno prediletto la cilindrata 2000. E a proposito di auto Premium, il 70% del fatturato arriva in estate grazie soprattutto a clienti provenienti da Stati Uniti, Australia e Sud America.

In ascesa anche il numero degli ospiti dall’Europa, soprattutto dal Regno Unito, dal Benelux e dalla Germania.

Risultati particolarmente positivi sono arrivati dalle città di Firenze e Venezia, con numeri in crescita anche nell’ultimo mese del 2019. Le richieste di Suv hanno confermato il loro incontrastato dominio con una richiesta aumentata in doppia cifra percentuale. A eccellere sono in particolare i modelli di medie e grandi dimensioni, tutti 4×4 e con gomme da neve nel periodo invernale.

Il 2019 di Hertz e i modelli più noleggiati

Sull’intero anno rimane incontrastata la grande richiesta di Audi Q7 e Audi Q8 (anche in inverno). In estate grande successo per Range Rover Velar e Land Rover Discovery, nella versione Sport. La Volvo XC90 è invece l’auto più richiesta nel periodo invernale.

Fra i non Suv, affermazione dei modelli Audi A4 Avant e Mercedes-Benz Classe C Station Wagon. Fra i veicoli 8 posti, in estate la richiesta si è rivolta maggiormente a Mercedes-Benz Classe V (veicolo di alta gamma), mentre Mercedes-Benz Vito per i 9 posti è stato molto gettonato con la stagione fredda.

Il 2019 di Hertz

La Fiat 500 Spiaggina

Parlando del 2019 di Hertz Italia non si può dimenticare la consacrazione di Selezione Italia. Lo scorso anno è stata arricchita di nuove proposte, come la Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio da 510 CV o come la Fiat 500 Jolly “Spiaggina” Icon-e, equipaggiata con un motore elettrico. Per non dimenticare la Alfa Romeo Giulia Veloce Grand Tour. Quest’ultima, insieme alla “Spiaggina” rappresentano il risultato di una partnership tra Hertz Italia e Garage Italia Customs, iniziata nel 2019 e che vedrà interessanti sviluppi nel corso del 2020.

Ma il protagonista indiscusso di Selezione Italia è stato Maserati Levante (leggi qui del modello con motore V8), la più scelta tra le italiane tutto l’anno.

Il 2019 di Hertz: i seggiolini per i bambini il servizio più richiesto

Delle auto si è detto. Ma i servizi? Alcune curiosità: tra quelli più richiesti ci sono i seggiolini per bambini. Da segnalare poi una forte componente di prenotazioni prepagate. A partire dall’ultimo trimestre dell’anno appena concluso c’è stato una concentrazione dell’azienda sul target business soprattutto attraverso l’adozione di tariffe mensili e prodotti per il servizio di auto sostitutiva dei modelli alto di gamma.

E per il 2020? Per stimolare la crescita anche nel corso dell’anno appena iniziato cavalcando il trend positivo, l’azienda si concentrerà su un adeguato bilanciamento della flotta. Questo riguarderà soprattutto il segmento dei Suv, con investimenti in Selezione Italia, che fin dal lancio ha ottenuto riconoscimento crescente da parte del pubblico.

Veicoli rubati
Precedente

Veicoli rubati, Ald Automotive e Lojack recuperano 3.600 mezzi

flotta di auto usate
Successivo

Spoticar, flotte aziendali d’occasione con il nuovo brand dell'usato PSA