MissiOnewsPersoneTrasporti

Roberto Antonucci va in pensione da American Airlines

Un grande capitano traccia bene la sua rotta. E Roberto Antonucci non poteva non programmare l’atterraggio nei minimi dettagli. Il manager di American Airlines ha annunciato il pensionamento e il passaggio di consegne a Cristián Lizana, che sarà il nuovo director Europe sales dell’aerolinea statunitense.

La carriera di Antonucci è quella che si dice “perfetta”. Dagli scali agli uffici, il giovane capitano è sempre salito di quota. Cominciò nel 1990 con uno stage a Houston e poi a Chicago, in aeroporto.

Si tratta di un’era quasi geologica fa per l’aviazione commerciale. Per dirne una, non si parlava minimamente di sostenibilità e, addirittura, per passeggero si emetteva CO2 per il 50% in più rispetto ad oggi.

Dopo gli Stati Uniti, Antonucci rientra in Italia, a lavorare negli aeroporti di Malpensa, Zurigo e Fiumicino.

Nei 46 anni ha toccato i ruoli cruciali dell’operatività e del commerciale nel trasporto aereo. Per impegnarsi anche nel campo istituzionale come consigliere nei board di Ibar e dell’American Chamber of Commerce.

Roberto Antonucci, la carriera in AA

In American Airlines è rimasto 29 anni.

Nel 1997 è stato nominato direttore commerciale per il Sud Est Europa e legale rappresentante della filiale italiana. Dal 2012, a seguito della riorganizzazione generale e strutturale di American Airlines, ha assunto la qualifica di regional manager Southeast Europe aggiungendo Grecia, Cipro e Malta all’area di responsabilità commerciale.

Dal 2017 a oggi ha ricoperto il ruolo di director Europe e offline sales per la regione Emea, competente per l’intera Europa, il Middle East e l’Africa.

Tom Lattig, managing director Emea sales del vettore non nega che «ci sono voluti diversi mesi per individuare la persona giusta che potesse portare avanti il grande lavoro svolto in questi anni da Roberto Antonucci e sono felice di annunciare la nomina di Cristián Lizana».

Aggiunge: «Roberto Antonucci è sempre stato un punto di riferimento imprescindibile e ha visto crescere passo dopo passo la compagnia nel mercato italiano acquisendo grandi competenze che hanno fatto sì che AA gli affidasse lo sviluppo di tutta l’area del Sud Europa prima, e successivamente l’intera Europa, Middle East e Africa».

Leggi qui del raddoppio del Roma-Dallas di AA.

Cristián Lizana

American Airlines, il passaggio di testimone a Cristián Lizana

La carriera di Cristián Lizana ha avuto inizio nel 1992 a Berlino in qualità di airport agent per Delta Air Lines.

Nel 1996 è stato nominato account manager per la Germania orientale, sviluppando in questi anni ottime competenze operative e commerciali.

Nel 2001, il manager è stato assunto da Latam con il ruolo di sales manager. Dopo 6 anni dal suo ingresso nella compagnia sudamericana ha ricevuto la promozione a general manager Germany, Central Europe e Russia.

Nel 2012, è stato nominato regional director Central & Eastern Europe. Nel corso di questi anni ha rafforzato ulteriormente le proprie competenze anche dal punto di vista manageriale e nel 2017 si è unito al team American Airlines con la qualifica di regional manager sales per l’area Central & Eastern Europe.

Da fine novembre Cristián Lizana si dedica allo sviluppo dell’intera Europa.

La compagnia sta ampliando le cappelliere a bordo di alcuni aerei, scopri quanto bagaglio in più si può riporre con l’influencer Nick Uhas.

 

oroscopo dei viaggi d'affari
Precedente

E' tempo dell'Oroscopo dei viaggi d'affari 2020

vueling va su whatsapp
Successivo

Vueling va su WhatsApp con il primo chatbot conversazionale