scioperi agosto 2022

Scioperi aerei agosto 2022: voli cancellati e ritardi

Se in Italia in agosto gli scioperi sono banditi dalla regola della “franchigia estiva” in vigore fino al 5 settembre, nel resto d’Europa l’estate 2022 rappresenta la peggiore stagione per viaggiare. Già nei prossimi giorni si annunciano stop ai voli: dall’8 agosto in Spagna i sindacati degli equipaggi di cabina di Ryanair pianificano astensioni settimanali fino a gennaio. Di 4 giorni alla settimana ciascuna.

Prossimi scioperi Ryanair: le date

La compagnia aerea minimizza sull’impatto, ma le sigle coinvolte sono due: il sindacato Uso e Sitcpla. La protesta intende per sollecitare una retribuzione più elevata e migliori condizioni di lavoro. Le principali richieste sono di 22 giorni di ferie e due mensilità extra all’anno.

Nelle intenzioni, gli scioperi di Ryanair in Spagna si svolgeranno dal lunedì al giovedì fino al 7 gennaio 2023.

La nuova azione riguarderà principalmente gli aeroporti di Madrid-Barajas, Barcellona, ​​Malaga, Alicante, Siviglia e Palma di Maiorca.

Dopo l’annuncio dei sindacati di Ryanair, il Ministero degli esteri del Regno Unito ha avvertito i viaggiatori diretti in Spagna della possibile interruzione dei servizi.

L’aerolinea commenta che ha operato 45mila servizi da e per la Spagna negli ultimi 3 mesi con meno dell’1% di essi impattato da agitazioni del personale. Per l’inverno asserisce di prevedere interruzioni minime.

[Cancellazione e ritardi dei voli: cosa prevede la Carta dei Diritti?]

scioperi agosto 2022

Lufthansa: gli scioperi di agosto 2022

Dopo che Lufthansa ha cancellato oltre 1.000 voli negli scioperi di luglio 2022, il sindacato dei piloti Vereinigung Cockpit ha nuovamente votato a favore dell’azione sindacale.

Ciò non significa che ci sono già nuove date di scioperi ad agosto 2022.

L’annuncio che il 97% dei piloti è d’accordo all’astensione dal lavoro è una forte pressione per ottenere il rinnovo degli stipendi. La richiesta è di un incremento del 5,5%, più un adeguamento all’inflazione. Le trattative sono in corso.

Le cose sembrano andare per il meglio.

Un comunicato del 4 agosto riporta che nel terzo round di trattative, Lufthansa e il sindacato Ver.di hanno concordato un nuovo contratto collettivo di retribuzione per il personale di terra.

Scioperi voli Easyjet ad agosto 2022

Dal 12 al 29 agosto 2022 è previsto anche lo sciopero del personale spagnolo di Easyjet.

Il vettore low fare inglese condurrà la prossima azione sindacale in queste tranche:

  • 12-14 agosto
  • 19-21 agosto
  • 27-29 agosto

Perché scioperano? Il sindacato spagnolo chiede un aumento di stipendio del 40% per i suoi associati, per portare la paga in linea ai colleghi francesi e tedeschi. Attualmente, l’equipaggio spagnolo di EasyJet riceve una retribuzione base di 950 euro al mese, esclusi bonus e straordinari.

[Approfondisci sulla Carta dei Diritti del passeggero aereo]

Wizzair taglia i voli nell’estate 2022

La low cost ungherese Wizzair non prevede scioperi ma ha tagliato del  5% i voli nell’estate 2022. La ragione è da imputare alla carenza di staff e agli scioperi negli aeroporti europei.

Estate 2022: una difficile stagione di grande ripresa dei viaggi

Mentre arrivano i primi dati dell’Organizzazione mondiale del turismo (Unwto) sulla ripresa dei viaggi internazionali, si apre la riflessione sulle difficoltà di spostarsi durante l’estate 2022.

Nei primi cinque mesi di quest’anno, il turismo internazionale ha visto un forte ritorno, con quasi 250 milioni di arrivi registrati, secondo il recente Barometro mondiale del turismo dell’Unwto.

L’Europa ha accolto un numero di arrivi internazionali di quattro volte superiore a quello dei primi cinque mesi del 2021 (+350%). Grazie alla forte domanda intraregionale e alla rimozione di tutte le restrizioni di viaggio in molti Paesi.

Altre regioni che hanno registrato una forte crescita:

  • il Medio Oriente, con un +157%
  • l’Africa, con un +156
  • Asia e Pacifico hanno quasi raddoppiato gli arrivi con un +94%

Tuttavia, questi valori rimangono ancora inferiori del 90% rispetto al 2019, poiché alcuni confini sono rimasti chiusi ai viaggi non essenziali.

Gli aeroporti tagliano i voli aerei

Proprio per una ripresa così rapida e importante, gli aeroporti sono costretti a ridurre il numero di operazioni di volo gestibili in una giornata. Dopo Londra Heathrow che ha imposto lo stop alla vendita dei biglietti è stata la volta di Francoforte.

La società di gestione dello scalo tedesco, Fraport, ha detto di ridurre il numero di decolli e atterraggi all’aeroporto di Francoforte a 88 movimenti all’ora dal 22 luglio. Di conseguenza Lufthansa e altre compagnie aeree stanno contribuendo alla riduzione e stabilizzazione delle operazioni.

Intanto, British Airways ha sospeso la vendita dei voli a corto raggio in partenza da Heathrow fino al 15 agosto. E ha annunciato che sta per sospendere anche quelli per i servizi di lungo raggio.

Infine, il terzo aeroporto più grande d’Europa, Amsterdam Schiphol, ha annunciato una serie di tagli. Al momento, un massimo di 73mila passeggeri possono partire dall’aeroporto olandese, ma il numero scenderà a 67.500 a settembre. Per portarsi a 69.500 nell’ottobre 2022.

Portogallo: sciopero dal 19 agosto 2022 per 3 giorni

Gli aeroporti di Lisbona, Porto e Faro registreranno disagi per lo sciopero dei dipendenti dell’aviazione, proclamato dai sindacati Sintac Sqac.

I lavoratori chiedono la revoca della sospensione dei contributi al fondo pensione imposta da Vinci, il gruppo proprietario dell’Ana, la società di gestione di tutti gli scali portoghesi. Chiedono anche aumenti salariali e l’assunzione di più personale.

Gli scioperi sono previsti per 3 giorni dal 19 al 21 agosto.

Rimborso voli più semplici

L’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato e l’Enac hanno attivato un tavolo di lavoro congiunto finalizzato ad elaborare e pubblicare apposite linee guida in merito alle procedure di risoluzione alternativa delle controversie (Adr) nel settore del trasporto aereo.

La notizia è accolta con favore dal Codacons che ha acquisito una notevole esperienza in materia di compensazioni e tutele del consumatore di trasporto aereo.

L’associazione osserva: «Siamo lieti che l’Antitrust si sia finalmente decisa a fare ciò che al Codacons viene fatto da anni, e che lo faccia sulla base di quanto appreso dal Codacons e dall’esperienza con Ryanair».

Secondo il Codacons i provvedimenti dell’Antitrust hanno bloccato la procedura di conciliazione semplice e veloce che riguardava milioni di passeggeri Ryanair italiani.

Dopo l’accordo sulla gestione dei reclami siglato con la low cost irlandese, oltre 2mila controversie avviate dai passeggeri sono state risolte.

L’associazione ha creato la piattaforma Codacons.cloud.com per far ottenere in modo del tutto gratuito rimborsi e indennizzi da parte di tutti i vettori aerei per danni legati a ritardi dei voli, cancellazioni, perdita dei bagagli e disservizi di varia natura.