Scioperi luglio 2022

Scioperi aerei luglio 2022: le date degli stop ai trasporti

Considerata la grande richiesta di queste informazioni e per rendere un servizio puntuale ai lettori, ecco un approfondimento dedicato ai prossimi scioperi aerei dell’agosto 2022.

Scioperi luglio 2022

Per la lunga lista di scioperi a luglio 2022 conviene prendere un’agenda e segnarsi le date in cui sarà più saggio rimanere a casa in smart working.

Il mese estivo, infatti, si presenta molto caldo non solo dal punto di vista climatico, ma anche da quello sindacale, con astensioni che colpiranno diversi settori. In Italia e all’estero.

Andando con ordine: si comincia con i taxi. Per 48 ore consecutive – nei giorni del 5 e del 6 luglio 2022 e in tutta Italia – è previsto un fermo nazionale nel servizio, indetto da numerose sigle sindacali.

Per quei giorni, quindi, meglio rimanere a casa oppure utilizzare autobus, tram e o metropolitane. Purché non si abiti a Catania, dato che proprio il 5 luglio, tra mezzogiorno e le 4 di pomeriggio, a incrociare le braccia saranno i dipendenti del trasporto pubblico locale. E muoversi sarà impossibile.

Tornando agli scioperi di luglio 2022, e concentrandosi su quelli nazionali, il 15 luglio dalle 9 di sera (e per 24 ore) sciopererà il personale di macchina di Mercitalia Rail. Ossia l’azienda del gruppo FS che si occupa di trasporto merci e logistica. Questa astensione non interferirà con il trasporto passeggeri, ma rappresenta uno stop all’attività per molte aziende.

[Sai dei ritardi sui treni nell’estate 2022 a causa dei lavori sulla rete ferroviaria?]

Consiglio: informazioni di contatto aggiornate

Un consiglio dai professionisti: i vettori aerei sempre più spesso informano direttamente il passeggero dei ritardi e delle cancellazioni. Anziché l’agenzia di viaggio, quando utilizzata.

Il consiglio è di accertarsi che le “informazioni di contatto” siano aggiornate.

Dunque, che il numero di telefono sia quello utilizzato in viaggio e sia scritto con il corretto prefisso internazionale. Anche un indirizzo e-mail consultabile dallo smartphone è vivamente consigliato.

Commissione di garanzia degli scioperi: comunicazione

La commissione di Garanzia sugli scioperi comunica che dal 27 luglio al 5 settembre in Italia non è possibile effettuare scioperi nel settore del trasporto aereo. Entra in vigore la “franchigia estiva” prevista dalla regolamentazione di settore.

Lo specifica il garante Giuseppe Santoro-Passarelli in una lettera sulle astensioni del trasporto aereo del 17 luglio.

Per aggiornamenti ➤ Iscriviti alla Newsletter MissionOnline

[Rileggi gli scioperi di giugno 2022]

Scioperi luglio 2022: i controllori di volo domenica 17 luglio

Sabato 16 luglio a fermarsi saranno i trasporti pubblici locali, con il personale aderente al sindacato Faisa-Confail. Lo stop sarà di 4 ore “con modalità territoriali”, come riporta la pagina del sito che il Mit ha dedicato alle astensioni.

Il 17 luglio 2022 sarà il settore aereo a funzionare a singhiozzo.

Dalle 14 alle 18 toccherà il personale Enav. Ossia l’ente che fornisce i servizi di controllo ai voli. Sempre in questa fascia e in questa giornata, ci sarà l’astensione dei lavoratori del comparto aereo, aeroportuale e dell’indotto degli scali aderenti al sindacato Cub.

A causa del mancato servizio dei controllori di volo, Easyjet, Volotea e Ryanair confermano l’astensione dalle 14 alle ore 18. Lo stesso fa Ita Airways pubblicando in questa pagina web l’elenco dei voli cancellati.

Alla mezzanotte del 18 luglio inizia lo sciopero dei servizi di autotrasporto merci. In tutta Italia. Durerà 120 ore consecutive, cioè 5 giorni.

[Approfondisci sulla Carta dei Diritti dei Passeggeri]

Ryanair, confermato sciopero 17 luglio 2022

Dopo l’incontro al ministero dei Trasporti e delle mobilità sostenibili (Mims), Filt Cgil conferma lo sciopero di domenica 17 luglio dei lavoratori della compagnia low cost Ryanair. Il sindacato dichiara che l’agitazione è necessaria perché «dopo gli scioperi degli scorsi 8 e 25 giugno non è ancora stato avviato da parte aziendale un confronto sulle problematiche che da mesi affliggono il personale navigante».

L’astensione è di 24 ore per assistenti e piloti.

Per il segretario nazionale della Filt Cgil Fabrizio Cuscito, in Italia la situazione negli aeroporti per ora è meno grave che nel resto d’Europa. Tuttavia i salari sono troppo bassi nei ruoli che operano nel sedime aeroportuale. Secondo il sindacato «è grave che da parte del Governo non ci sia stato, a partire dal Pnrr, nessun investimento in un settore, pesantemente colpito dalla pandemia».

Senza mezzi termini, il Codacons ha definito lo sciopero di Ryanair «un atto irresponsabile e di vera e propria violenza verso gli utenti, che non hanno alcuna colpa e che, ricordiamolo, pagano attraverso i biglietti e i servizi aerei lo stipendio di piloti e assistenti di volo», così il presidente dell’associazione dei consumatori.

Gli scioperi in Europa: Lufthansa cancella 2.200 voli a luglio e agosto

Gli scioperi a luglio 2022 interessano anche altri paesi europei, anche se con proporzioni ridotte se paragonati all’Italia.

La notizia più preoccupante per chi deve viaggiare è che Lufthansa ha cancellato 2.200 voli tra luglio e agosto, in tutta Europa. Tra voli nazionali e voli intracomunitari è un numero ragguardevole.

In questo caso, però, non si tratta di uno sciopero bensì di carenza di personale, dovuto anche a una massiccia ondata di infezioni da Covid-19, che ha interessato parecchi dipendenti.

Situazione simile anche in alcuni dei maggiori aeroporti europei, con una parte di nuovo staff non adeguato alla improvvisa ripresa del traffico. I gestori hanno addirittura chiesto alle aerolinee di limitare i serivizi e di cancellarne in parte.

[Approfondisci sullo stop dei biglietti aerei a Londra Heathrow fino all’11 settembre]

27 luglio: Lufthansa cancella 1.000 voli

Lufthansa cancellerà quasi tutti i voli dai suoi principali hub tedeschi di Francoforte e Monaco di Baviera mercoledì 27 luglio, a causa di uno sciopero del personale di terra. La più grande compagnia aerea europea cancellerà più di mille voli nelle due destinazioni, avvertendo che l’interruzione potrebbe protrarsi nel fine settimana.

C’è una possibilità molto limitata per riprenotare i passeggeri i cui viaggi sono stati cancellati, afferma l’aerolinea in una nota.

Per aggiornamenti ➤ Iscriviti alla Newsletter MissionOnline

Scioperi aerei in Francia a luglio 2022

Il 1° luglio 2022, lo sciopero dei vigili del fuoco all’aeroporto Charles de Gaulle (PDG) – insieme ad altre categorie – porta a ritardi e cancellazioni. Questa astensione è prevista dalle 5 alle 17.

Dal 2 luglio 2022 dalle 6 fino alla stessa ora del 4 luglio, anche i lavoratori dell’aeroporto di Marsiglia hanno annunciato tre giornate di astensione dal lavoro.

Il 6 luglio 2022 cominciano i sindacati dei dipendenti delle ferrovie francesi.

Il personale di terra dell’aeroporto di PDG ha pianificato altre giornate di sciopero dall’8 al 10 luglio.

E ancora, lo staff della compagnia Transavia ha stabilito cinque giorni di sciopero dal 13 al 17 luglio.

Nei giorni 23 e 24 luglio hanno in programma di scioperare i piloti Ryanair delle basi di Bordeaux, Marsiglia, Tolosa e Parigi-Beauvais. Lo stesso faranno i loro colleghi in Belgio, nelle stesse giornate.

In Spagna, raffica di scioperi di Easyjet e Ryanair

Andrà peggio per chi volerà Easyjet in alcune città della Spagna.

Alcuni dipendenti del vettore britannico hanno indetto una raffica di scioperi: 9 giorni a luglio negli aeroporti di Barcellona, Malaga e Palma di Maiorca. Le date: dal 1° al 3 luglio, dal 15 al 17 e dal 29 al 31 luglio.

Nei primi due giorni di luglio 2022, anche Ryanair ha previsto agitazioni sindacali che colpiranno le basi di Madrid, Malaga, Barcellona, Alicante, Siviglia, Palma, Valencia, Girona, Santiago de Compostela e Ibiza.

Inoltre, il personale di cabina con sede in Spagna ha programmato una nuova serie di scioperi dal 12 al 15, 18-21 e 25-28 luglio in 10 aeroporti del Paese.

Rifornimento di carburante a Londra Heathrow: stop il 21 luglio

Anche i fornitori di carburante hanno annunciato agitazioni.

Una della società di rifornimento degli aeromobili dell’aeroporto di Londra Heathrow (Afs) ha proclamato 72 ore di sciopero a partire dal 21 luglio.

Tra le aerolinee che potranno subire ripercussioni ci sono Air France e Klm, Emirates, Delta, Virgin Atlantic, American Airlines, United, Sas e Singapore Airlines.

British Airways utilizza altro fornitore.

[Scopri i diritti dei passeggeri in caso di volo cancellato]

Regno Unito: stop ai treni il 27 luglio

Lo sciopero indetto è di 24 ore il 27 luglio. Una stima dà nel 20% la percentuale di servizi attivi sulla metà della rete ferroviaria inglese.

L’agitazione segue quella di tre giorni a giugno scorso e verte su sicurezza, retribuzione e sulle condizioni di lavoro.

Dopo tre giorni di sciopero nel giugno 2022, RMT Union ha annunciato che i lavoratori delle ferrovie del Regno Unito scioperano ancora una volta il 27 luglio 2022 per la s

Ci sarà un impatto sui treni Eurostar, cioè il servizio che utilizza l’Eurotunnel sotto la Manica tra Gran Bretagna, Francia, Belgio e Olanda? Sembra porprio di sì.

La compagnia ferroviaria avvisa i clienti: «Sebbene lo sciopero inglese non coinvolga il personale di Eurostar, avrà un impatto sui nostri orari poiché la programmazioneè ridotta sulle linee ferroviarie del Regno Unito, inclusa la linea ad alta velocità che utilizziamo».

Ciò significa che vige un orario ridotto sia il 27 sia il 28 luglio.