MissiOnewsTrasporti

Volotea cresce in Spagna (e in Italia): nuovi sviluppi con IAG

La compagnia aerea Volotea cresce in Spagna con l’apertura di nuove basi. La misura segue la firma di un accordo preliminare con Iag, la holding di cui fanno parte Iberia, British Airways, Aer Lingus e Vueling. E che ha comprato Air Europa. In base a ciò, Volotea opererà varie rotte dagli aeroporti spagnoli ora coperte da Iberia e/o da Air Europa. Questo a seguito della cessione degli slot da parte di questi vettori.

Questo accordo rientra all’interno dell’acquisizione da parte di Iberia del 100% di Air Europa (leggilo qui). Per facilitarne l’approvazione da parte della Commissione Europea, Iberia ha proposto Volotea come risposta operativa “fix-it-first remedy”. In altre parole: dopo l’acquisizione di Air Europa, Iberia ha proposto Volotea come nuovo concorrente.

Dal 2012, anno dei primi collegamenti, Volotea ha operato oltre 260.000 voli trasportando circa 30 milioni di passeggeri. In aumento sia grazie al precedente accordo di codeshare con Tap Air Portugal sia grazie al nuovo accordo, tramite cui Volotea rafforzerà significativamente la propria presenza in Spagna.

Infatti, si prevede l’apertura da 2 a 4 nuove basi e l’aumento della propria connettività, con l’obiettivo reale di diventare tra le 5 principali compagnie aeree operanti in Spagna.

Approfondisci su Air Europa e il business travel

Volotea cresce e registra un fatturato annuo di 500 mln

Oggi Volotea cresce: con un fatturato di oltre 500 milioni di euro all’anno, dal 2015 ha sempre conseguito utili. Nel 2020 si prevede trasporti tra 8,5 e 9 milioni di passeggeri, con un tasso di occupazione superiore al 94%. Nel 2020, opererà 354 rotte (nel 2019 erano 319) dalle proprie 16 basi in 5 Paesi europei, impiegando oltre 1.500 persone. Ogni anno apre circa 30-60 nuove rotte e 1-3 nuove basi senza mai averne chiuse. Quest’anno apriranno le basi di Lione, Napoli e Amburgo.

«Il nostro accordo con Iberia ci permetterà di intraprendere un ulteriore passo avanti, soprattutto in Spagna, mercato in cui siamo già presenti con le nostre basi delle Asturie e di Bilbao», ha detto Carlos Muñoz, presidente e fondatore dell’aerolinea. L’accordo con Iag è un’opportunità per continuare a crescere, ampliando la presenza in un grande hub come Madrid. Questo permetterà di migliorare anche la connettività delle Comunità autonome spagnole, in particolare delle Isole Canarie e Baleari, della Galizia, dei Paesi Baschi e delle Asturie.

In arrivo anche 6 nuovi Airbus A319, che si aggiungeranno ai 39 già in flotta.

Nel 2019, Volotea ha trasportato oltre 7,6 milioni di passeggeri in tutto il suo network operando 59.600 voli, +12% vs 2018. L’incremento registrato nel numero di passeggeri (+16% anno su anno), si affianca al più alto load factor medio totalizzato dalla compagnia che, per la prima volta, è del 94%. Per il 2020, sono stati programmati più di 62.300 voli per un totale di oltre 9 milioni di posti, tutti già in vendita.

Volotea cresce in Italia e apre la base a Napoli

In Italia, Volotea incrementerà la sua offerta del 10% e, il 28 maggio, inaugurerà la sua nuova base a Napoli, dove verranno aumentati i posti in vendita del 16%, per un totale di oltre 1 milione di biglietti disponibili. A Cagliari (base inaugurata a maggio 2019), il vettore scende in pista con mezzo milione di posti per il 2020 (+ 26%).

Quindi cresce anche a Capodichino, aeroporto che sta acquisendo sempre più operatori aerei e vede incrementare la quota internazionale.

Qui nel 2019, Volotea ha operato circa 7.000 voli, +15% rispetto al 2018. Presso lo scalo partenopeo verranno basati due Airbus A319 che permetteranno una migliore connettività per volare verso 22 destinazioni. Tra esse 8 in Italia (Cagliari, Catania, Genova, Olbia, Palermo, Torino, Trieste e Verona) e 14 all’estero ( Cefalonia, Heraklion, Mykonos, Preveza-Lefkada, Rodi, Santorini, Skiathos, Zante, Bordeaux, Marsiglia, Nantes, Tolosa, Bilbao e Alicante).

Nel Belpaese, il vettore è operativo in 20 aeroporti, 6 dei quali – Venezia, Verona, Genova, Palermo, Cagliari e Napoli – sono basi. Nel 2019 ha operato 29.000 voli (+10% vs 2018), trasportando 3,8 milioni di passeggeri e raggiungendo un load factor del 95%. Per il 2020 ha annunciato 20 nuove rotte, per un totale di 176 collegamenti, 122 dei quali operati in esclusiva.

Scopri di più su Volotea in Italia

Volotea cresce

Carlos Muñoz, presidente e fondatore di Volotea

 

 

 

formazione sul business travel
Precedente

Formazione sul business travel, i temi della BT School 2020

Italiani in Viaggio
Successivo

Italiani in viaggio per lavoro, ecco i voli cancellati per Coronavirus