AutoGreen

Auto elettriche 4×4, la tecnologia Nissan migliora la tenuta di strada

Auto elettriche 4×4: la tecnologia Nissan migliora la tenuta di strada. Ma anche le prestazioni in curva, la sterzata e la frenata. Dopo aver varato diversi modelli a emissioni zero, ora il costruttore giapponese punta a sviluppare le prestazioni, già notevoli con la combinazione fra motore elettrico e batteria.

La soluzione messa a punto è e-4Orce, sistema a trazione integrale che consente più assistenza e controllo a chi è al volante. Come? Trasmettendo una coppia istantanea a tutte le ruote e una potenza calibrata e prevedibile in qualsiasi situazione.

La “e” di e-4Orce indica la propulsione 100% elettrica di Nissan, mentre “4Orce” (che si pronuncia force) si riferisce sia all’energia e alla potenza fisica del veicolo, sia alla presenza della trazione integrale, suggerita dal “4”.

Giunta alle fasi finali di sviluppo, la tecnologia a doppio motore e trazione integrale coniuga potenza e controllo, accelerazione e comfort.  In occasione del Tokyo Motor Show 2019 e del Ces di Las Vegas, Nissan ha dato modo agli automobilisti di provare di persona il potenziale di e-4Orce installando il sistema a bordo di una LEAF e+ appositamente allestita per il test.

Auto elettriche 4X4, i vantaggi principali di Nissan

I vantaggi di questa tecnologia Nissan sono 4.

Primo: un sistema 100% elettrico con un doppio motore. Finora, tutti i veicoli elettrici di Nissan erano provvisti di una sola unità, generalmente a trazione anteriore. La scelta di diversificare la gamma di veicoli elettrici non poteva non prevedere l’introduzione delle quattro ruote motrici. Come dimostra il concept Nissan Ariya che incarna il futuro dei crossover elettrici.

La tecnologia Nissan installata sull’auto tester e-4Orce reagisce ai movimenti del conducente con tempi di reazione tre volte più rapidi di un battito di ciglia. Oltre all’accelerazione iniziale, e-4Orce garantisce elevate prestazioni quando è richiesta una reazione immediata per evitare un improvviso ostacolo lungo la strada.

Soddisfatto Ryozo Hiraku, expert leader della divisione Powertrain & EV engineering della Casa. «Questa tecnologia definisce un nuovo standard di controllo, sia per Nissan sia per il segmento dei veicoli elettrici. E-4Orce è la somma di tutte le nostre competenze nel campo della trazione integrale, del controllo del telaio e dello sviluppo dei veicoli elettrici. Non è il successore di un sistema in particolare, bensì l’evoluzione di molti».

La tecnologia Nissan e-4Orce migliora la manovrabilità

Secondo: la manovrabilità. La tecnologia Nissan bilancia il controllo del telaio, definisce la traiettoria e una sterzata precisa che rende il comportamento del veicolo sempre prevedibile. Anche in caso di brusche manovre. Il sistema modula in ogni istante la potenza fornita da ciascuno dei due motori elettrici e regola i singoli freni.

«La tecnologia di controllo e-4Orce è diversa da qualsiasi altro sistema 4×4 presente sul mercato», prosegue Hiraku.

Durante le svolte, l’accelerazione porta il veicolo a girare verso il lato esterno della curva, spingendo il guidatore a intervenire con forza sul volante. Oppure a ridurre la velocità. Con e-4Orce la coppia si distribuisce fra le ruote anteriori e posteriori per aumentare al massimo l’attrito degli pneumatici, compatibilmente con le condizioni della strada e del veicolo. La trazione integrale è impostata di default a 50/50, ma può anche essere spostata al 100% solo alle ruote anteriori o posteriori, oppure ripartita in percentuali diverse, a seconda dell’asfalto e dei parametri di guida. Grazie alla combinazione tra frenata rigenerativa e idraulica, inoltre, la decelerazione è dosata per ciascuna delle quattro ruote. A vantaggio della manovrabilità anche quando l’auto rallenta.

Approfondisci su Nissan Leaf e+ con 385 km di autonomia.

Comfort di guida con e-4Orce, trazione integrale elettrica

Terzo: maggior comfort. Il team di specialisti incaricato di sviluppare e-4Orce ha inserito il comfort ai vertici della lista delle priorità. La sfida era ottenere prestazioni mai viste per un veicolo elettrico senza pesare sulla qualità del viaggio per chi è a bordo.

Uno degli elementi dei veicoli elettrici è la frenata rigenerativa, che consente di recuperare energia quando l’auto rallenta e di immetterla di nuovo nella batteria. Il sistema e-4Orce gestisce potenza e frenata per ogni singola ruota. Quindi appena la frenata rigenerativa entra in funzione, i due motori si attivano per ridurre beccheggi e immersione del veicolo. In questo modo, l’abitacolo acquista maggiore stabilità e il rischio di mal d’auto è scongiurato, specialmente quando il tragitto è segnato da arresti e ripartenze.

Il commento di Hiraku? «La risposta dei motori elettrici è sinonimo di accelerazione eccellente, ma questo in realtà non era il nostro primo obiettivo. Sfruttando il controllo di precisione di e-4Orce sui motori, riusciamo a dominare i movimenti del veicolo appena viene premuto il pedale del freno».

Tenuta di strada assicurata con le auto elettriche Nissan

Quarto: maggiore sicurezza su strada. Controllando motori elettrici e frenata, e-4Orce trasmette potenza alle ruote con maggiore aderenza e stabilizza i movimenti del veicolo. Questo per non pregiudicare la manovrabilità e l’impostazione della traiettoria. Se il conducente applica troppa forza, il sistema gestisce l’erogazione anche sui fondi sdrucciolevoli.

«Questa tecnologia è nata per lavorare dietro le quinte, senza disturbare chi è al volante», conclude il manager. «Vogliamo che anche i neopatentati siano a loro agio con il veicolo e con le sue reazioni e affrontino la guida in modo naturale. Quando ci saremo abituati a guidare un’auto con e-4Orce, ci si domanderà come sia sia potuto farne a meno».

L’assistenza Nissan non si è fermata durante l’emergenza Covid

Tecnologia Nissan

App LoJack
Precedente

Con l'app Lojack Connect, la connessione con l'auto è H24

pandemia sotto controllo
Successivo

Pandemia sotto controllo: da Octo Telematics distanziamento e sanificazione