AutoSocietà Nlt

Le novità Leasys? Nuove formule di noleggio flessibili e flotta diversificata

Anche in tempo di lockdown, le novità Leasys non mancano. Fra nuovi abbonamenti alla Fiat 500 elettrica, la nuova formula di “Noleggio chiaro light”, l’abbonamento ai veicoli commerciali e l’acquisto di un’azienda di car rental spagnola, il 2021 della società di noleggio auto lungo e breve termine si annuncia importante.

Importante per le risorse messe in campo e per le strategie che hanno un occhio di riguardo per le aziende. Oltre che per i clienti privati e i liberi professionisti. Tutto ciò in un periodo storico, quello del Covid-19, in cui Leasys (e non solo) ha attuato diverse strategie di reazione.

«Le aziende operanti nei settori più colpiti stanno mettendo in atto misure di riduzione costi, anche per le auto aziendali», spiega Andrea Pertica Ceo di Leasys Rent. «Abbiamo quindi lavorato, già dalla prima fase, per mettere a punto dei prodotti di noleggio flessibili, soprattutto orientati al medio termine. In particolare il lancio di Flex Rent, il noleggio flessibile da 7, 30 e 90 giorni, va in questa direzione».

Novità Leasys

Andrea Pertica, Ceo di Leasys Rent

Novità Leasys, la Fiat 500 elettrica in abbonamento

Ed ecco l’abbonamento per la Fiat 500 elettrica.

L’azienda controllata da Fca Bank ha, infatti, lanciato Carcloud Electric 500e, attivabile su Amazon, acquistando il voucher “Carcloud Electric 500e” al costo di 199 euro una tantum. Una volta convertito il voucher sul sito Carcloud.leasys.com, sarà possibile accedere al programma di noleggio auto in abbonamento, al costo base di 349 euro al mese.

Il noleggio potrà essere rinnovato mensilmente fino a un massimo di 12 mesi. Avrà una durata minima di 30 giorni, passati i quali potrà essere disdetto senza alcuna penalità. Con la registrazione sarà possibile prenotare subito una delle nuove 500 elettriche, che saranno consegnate, a partire dal 1° dicembre 2020, presso uno dei Leasys mobility store abilitati presenti a Roma, Milano e Torino.

Sarà possibile ricaricare l’auto collegandosi alla propria rete domestica, grazie al cavo fornito in dotazione, o gratuitamente presso tutti i punti di noleggio in Italia.

Da Leasys, il car sharing di Leasys Go e il Noleggio Chiaro Light

I mobility store – che da giugno 2019 rappresentano il nuovo corso di Leasys – hanno vissuto un momento “particolare” nel 2020.

«I mesi estivi, alimentati dalla domanda interna, hanno contribuito a recuperare se non tutto, parte del gap accumulato nei primi sei mesi dell’anno. Da luglio a settembre abbiamo registrato numeri anche migliori rispetto alla stagione 2019», continua il manager. «La gamma dei prodotti Carcloud ci ha aiutato nei mesi di chiusura garantendoci fatturato ed utilizzo della flotta in tutta Italia».

Fra le novità Leasys anche Leasys Go, la formula del car sharing aziendale per ora in test tra i dipendenti Fca di Torino e in futuro estesa al pubblico di Milano e Roma.

«Quello del car sharing aziendale è un mercato che si sta espandendo rapidamente. Anche come conseguenza della pandemia e del conseguente efficientamento dei costi da parte delle aziende. È un settore in cui Leasys è stata pioniera con le formule U Go e I Link. Di conseguenza, data anche la nostra predisposizione allo sviluppo di formule di mobilità sostenibile, riteniamo che sia solo questione di tempo. Anche perché proprio dalle aziende viene la volontà di essere più sostenibili in ogni ambito».

A ottobre, è stato lanciato anche Noleggio chiaro light. Una soluzione di noleggio che dà diritto di prelazione sull’acquisto della vettura alla fine del contratto. In sostanza: la formula light di Noleggio Chiaro consente di noleggiare un’auto con un set minimo di servizi: copertura Rca, bollo, assistenza stradale e servizio di infomobilità I-Care. Oltre che l’utilizzo della Leasys app per gestire il contratto dallo smartphone.

Punti di ricarica per auto elettriche e noleggio di veicoli commerciali

Continua Pertica: «L’elettrificazione dei Mobility store è iniziata ad aprile con l’aeroporto di Torino Caselle. Ed è seguita con l’aeroporto di Roma Fiumicino e la stazione di Torino Porta Susa con l’installazione di 14 punti di ricarica. Questo in collaborazione con Metropark, società del Gruppo Ferrovie dello stato italiane. A Parma, presso CA Green Life, ha da poco aperto il primo punto per Crédit Agricole Italia, anch’esso provvisto di punti di ricarica. Entro fine dell’anno il numero delle colonnine installate sarà di 1.200, coprendo i principali aeroporti, i centri urbani e le stazioni ferroviarie del Paese».

Tra le novità Leasys per questa seconda parte del 2020 c’è anche Carcloud Pro, l’abbonamento per veicoli commerciali. Dedicati a privati e liberi professionisti, ci sono i due van di Fiat Professional, Fiorino e Doblò. Anche in  questo caso, l’abbonamento “passa” da Amazon: al costo di 199 euro, si ottiene il il voucher d’iscrizione da convertire sul sito Carcloud.leasys.com. Poi occorre prenotare il van scelto a 399€/mese, così da poterlo ritirare dopo 48 ore presso uno dei Leasys mobility store abilitati a Roma, Milano, Torino, Venezia, Verona, Firenze, Napoli e Bologna.

L’abbonamento si rinnova mensilmente fino a un massimo di 12 mesi e ha una durata minima di 30 giorni, passati i quali potrà essere disdetto senza alcuna penalità. Comprende bollo auto, assicurazione kasko, garanzia, manutenzione e cambio pneumatici. Permette poi l’acquisto di servizi aggiuntivi come l’assicurazione kasko senza franchigie, il cambio pack e la seconda guida.

Leasys va in Spagna e acquista una società di car rental

Per le aziende, invece, cosa riserva Leasys nel 2021? «L’anno si aprirà all’insegna della sostenibilità», aggiunge Andrea Pertica.

«Il percorso avverrrà a livello infrastrutturale, con il completamento dell’elettrificazione dei Leasys mobility store. Ma anche con l’offerta di veicoli ibridi o elettrici del Gruppo Fca. Oltre il 60% degli acquisti del 2021 sarà costituito da mezzi Phev e EV. La flotta elettrificata verrà offerta all’interno degli attuali prodotti di noleggio, ma anche attraverso soluzioni ad hoc, per raggiungere i clienti corporate».

Intanto, nella sua strategia di operare a 360° nella mobilità, la società vola in Spagna e acquista il 100% di Drivalia car rental, attiva nel settore del noleggio a breve termine e della mobilità in generale.

Leasys consolida così la propria presenza nella penisola iberica, dove già oggi figura nella Top 10 dei fornitori di noleggio. «Questa transazione ci consente di ritagliarci un ruolo ancora più significativo quale player della mobilità», ha commentato Giacomo Carelli, Ceo Fca Bank e presidente di Leasys. «Mobilità in particolare ibrida ed elettrica, grazie ai nuovi prodotti Fca».

Leasys Spain è attiva in Spagna dal 2017. Ha beneficiato di un’esperienza ventennale nel noleggio a lungo termine, maturata attraverso Fca dealer services Spain.

Leasys è attiva in 8 Paesi europei (12 entro fine 2020) nel settore del noleggio a lungo termine e della mobilità integrata. Nel noleggio auto a breve e a medio termine, aprirà nuove filiali in altri due Paesi nel 2021 (oltre a Italia, Francia e Spagna) e raggiungerà una flotta totale di 400.000 veicoli rispetto ai 350.000 odierni.

Entro 12-14 mesi, saranno aperti 800 nuovi Leasys mobility store passando da 400 a 1.200 in tutta Europa.

Novità Leasys

Da sinistra: Martin Hall, Ceo Drivalia Car Rental; Francisco Joaquín Marcos Bañuls, president Drivalia Car Rental; Giacomo Carelli; Antonio Elia, Ceo Fca Capital España; Raul Garcia, country manager Leasys España

Cambio gomme auto durante il lockdown
Precedente

Cambio gomme auto durante il lockdown, per la legge si può uscire di casa

barometro flotte aziendali 2020 ARVAL
Successivo

Il Barometro flotte aziendali 2020 di Arval: lo scenario in Italia